Val d’Ayas, cosa vedere in un giorno

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

La Val d’Ayas è una vallata alpina della Valle d’Aosta. Si colloca tra l’abitato di Verrès e il comune di Ayas e ha dei panorami bellissimi sulla catena del Monte Rosa.

Conosciuta un po’ per caso, ho scoperto essere ricca di lughi da visitare, posti in cui fare passeggiate e laghi in cui rilassarsi. E’ anche ricca di storia e cultura con i suoi castelli e i suoi manieri. Dicono essere la vallata più soleggiata della Valle d’Aosta e a me è bastato questo per innamorarmene.

Ti lascio quindi qualche spunto per le tue passeggiate in Val d’Ayas, indicandoti alcuni posti che devi assolutamente vedere durante una giornata in questa stupenda vallata. 

Col de Joux

Val-d'Ayas

Il primo posto che ti consiglio di raggiungere in Val d’Ayas è il Col de Joux, un passo a quota 1640 m che collega Saint Vincent a Brusson. Questo passo può essere utilizzato come alternativa panoramica alla strada che invece sale da Verrès. Dal Col de Joux partono molti itinerari più o meno difficili come la salita verso la Testa Comagnola o il Colle Tzecore.

Io mi sono fermata in frazione Pallu dove vi è un bellissimo e suggestivo lago artificiale. Questo laghetto, raggiungibile in auto, è perfetto per fare delle passeggiate rilassanti. Qui troverai anche due ristoranti e una bellissima area verde attrezzata.

In inverno vi è un piccolo comprensorio sciistico e uno snow park per i più piccoli.

Val-d'Ayas

Lago di Brusson

Val-d'Ayas

Dal Col de Joux possiamo raggiungere in auto il vicino comune di Brusson situato a 1338 m. Conosciuto e molto frequentato sia nel periodo estivo, per via delle numerose possibili passeggiate, che durante il periodo invernale, per le sue piste da sci nordico e sci di fondo.

Al centro del paese troviamo il lago artificiale di Brusson, costruito agli inizi del 1900 per alimentare la centrale idroelettrica di Isollaz. Molto frequentato dalle famiglie, è circondato da parchi giochi e aree attrezzate in cui fare pic nic o rilassarsi al sole. Da vedere vi è anche il piccolo paesino di Brusson. 

Val-d'Ayas

Castello di Graines

Val-d'Ayas

La nostra giornata in Val d’Ayas può ora proseguire raggiungendo il Castello di Graines.  Dal lago di Brusson, infatti, sempre in auto, in direzione Verrès, possiamo raggiungere Arcesaz, una frazione del comune di Brusson, per vedere le rovine del Castello di Graines, un maniero valdostano dell’XI secolo.

Subito dopo l’abitato di Arcesaz, imbocchiamo quindi la deviazione per Graines e dopo un paio di km lasciamo l’auto in uno spiazzo a bordo strada. Già da qui riusciamo ad intravedere il nostro castello. Raggiungerlo è infatti molto semplice, attraverso una mulattiera in salita molto breve che attraversa un bellissimo bosco di ciliegi.

Il castello, che sorge su un alto promontorio a dominare l’abitato di Brusson e della Val d’Ayas, è caratterizzato da un’ampia cinta muraria che racchiude un’alta torre merlata, una cappella (di cui oggi rimane solo la facciata e i muri perimetrali) e un tempo probabilmente anche diversi edifici abitativi.

La torre, che era l’abitazione del signore del castello, era anche il bastione di difesa in caso di assedio. La cappella è invece dedicata a San Martino, voluta probabilmente dai monaci che abitarono il feudo prima di diventare possedimento degli Challant nel XIII secolo.

Dal XVII secolo inizia per lui un lento degrado e abbandono. Il crollo fu però evitato grazie all’intervento di Alfredo d’Andrade (architetto che acquistò e ristrutturò anche il Castello di Fénis) che ne restaurò una significativa parte agli inizi del 1900.

Val-d'Ayas

Riserva Naturale del Lago di Villa

Val-d'Ayas

Proseguendo sempre in direzione Verrès, come ultima tappa della nostra giornata in Val d’Ayas, possiamo raggiungere la Riserva Naturale del Lago di Villa per una passeggiata immersi nella natura.

Dopo l’abitato di Challand-Saint-Victor, al bivio sulla SR45, seguiamo le indicazioni per la riserva e, dopo circa 2.5 km, troviamo un parcheggio a bordo strada. Possiamo partire da qui per la nostra passeggiata verso il lago, prima seguendo la strada asfaltata e poi prendendo la mulattiera che, in 10 minuti di camminata adatta a tutti, con percorsi facilitati anche per diversamente abili, costeggia il lago e termina con una piattaforma in legno sul lago.

Il lago lo troviamo incastonato in una conca di origine glaciale, contornato da una ricca vegetazione di tipo palustre, mentre nelle sue acque tra giugno e luglio fa capolino la bellissima ninfea bianca.

Tutto intorno a noi troviamo boschi di pino, larici, betulle e bellissime fioriture come la rara orchidea. E’ un habitat ideale per molte specie di animali come rettili e anfibi, ma anche cinghiali, scoiattoli e volpi.

Val-d'Ayas

Da qui possiamo proseguire per una facile passeggiata su un piccolo promontorio, così da vedere il lago dall’alto e poi fare tappa ai resti del castello di Ville.

Lungo il sentiero n.11 che collega il lago al Col d’Arlaz si snoda “CHALLAND ART”, un percorso di Land Art attraverso il bosco, con una quindicina di opere d’arte realizzate con materiali naturali: terra, foglie, legno, pietre, ferro. Bellissimo e molto suggestivo da vedere.

Challand Art

Se vieni in Val d’Ayas non dimenticarti di fare un salto alla bellissima cascata di Isollaz, considerata una delle più belle della Valle D’Aosta.

cascata-isollaz

Ti è piaciuto questo articolo su cosa vedere in Val d’Ayas?
Mettigli un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Ora, non ti resta che preparare lo zaino e partire all’avventura.

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

6 risposte

  1. Conosco pochissimo la Valle d’Aosta e per questa estate mi piacerebbe molto trascorrere un paio di giorni tra i monti e una soluzione potrebbe essere proprio questa regione 🙂 casomai proprio la Val d’Ayas. Quel lago verde, nonostante sia artificiale, sembra bellissimo. Mi ha ricordato il lago di Fiastra – anche quello artificiale – che ho visto l’estate scorsa nelle Marche.

  2. Che bel posto! Sono stata qualche anno fa in Val d’Aosta ma ci sono stata a marzo e c’era ancora una marea di neve. Ero lì per un tirocinio quindi non ho avuto modo di esplorata però mi piacerebbe un sacco scoprirla. Essendo trentina però faccio un po’ fatica a scegliere una destinazione di montagna per le vacanze….

    1. Come darti torto..sono bellissime le Dolomiti. Ma se vuoi cambiare aria la Valle d’Aosta ti saprà stupire anche lei! a presto!

  3. Stupenda!!! Adoro la montagna in estate proprio per la possibilità di fare le passeggiate in mezzo alla natura dove tutto si tinge di verde? ci andavo spesso da piccola, sono davvero dei luoghi stupendi!

    1. Anche io amo le montagne, il silenzio e immergermi nel verde della natura! la Valle d’Aosta la trovo bellissima e ricca di posti da visitare!! a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

6 risposte

  1. Conosco pochissimo la Valle d’Aosta e per questa estate mi piacerebbe molto trascorrere un paio di giorni tra i monti e una soluzione potrebbe essere proprio questa regione 🙂 casomai proprio la Val d’Ayas. Quel lago verde, nonostante sia artificiale, sembra bellissimo. Mi ha ricordato il lago di Fiastra – anche quello artificiale – che ho visto l’estate scorsa nelle Marche.

  2. Che bel posto! Sono stata qualche anno fa in Val d’Aosta ma ci sono stata a marzo e c’era ancora una marea di neve. Ero lì per un tirocinio quindi non ho avuto modo di esplorata però mi piacerebbe un sacco scoprirla. Essendo trentina però faccio un po’ fatica a scegliere una destinazione di montagna per le vacanze….

    1. Come darti torto..sono bellissime le Dolomiti. Ma se vuoi cambiare aria la Valle d’Aosta ti saprà stupire anche lei! a presto!

  3. Stupenda!!! Adoro la montagna in estate proprio per la possibilità di fare le passeggiate in mezzo alla natura dove tutto si tinge di verde? ci andavo spesso da piccola, sono davvero dei luoghi stupendi!

    1. Anche io amo le montagne, il silenzio e immergermi nel verde della natura! la Valle d’Aosta la trovo bellissima e ricca di posti da visitare!! a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *