Pian del Re – Anello dei 4 laghi

CONDIVIDI IL POST

Il Pian del Re si trova all’interno del Parco del Monviso, in Valle Po, in provincia di Cuneo. Più precisamente, è situato nel comune di Crissolo ed è famoso per custodire le sorgenti del Po. Proprio qui infatti nasce il fiume Po.

Oggi facciamo un percorso ad anello che parte da Pian del Re, a quota 2020 m, e che ci porta a toccare 4 stupendi laghi collocati in un ambiente alpino unico e dominato dalla possente mole del Monviso.

pian-del-re-anello-laghi

Possiamo decidere di raggiungere Pian del Re in diversi modi, anche a seconda del periodo e dei giorni della settimana. Possiamo lasciare l’auto a Pian della Regina e proseguire a piedi per circa 1 ora, percorrendo un facile sentiero, oppure possiamo andarci in auto; la strada è molto stretta, percorretela solo se siete abili alla guida in montagna e se non soffrite di vertigini!!!

In alcuni giorni invece vi è un servizio navetta che collega Crissolo – Pian della Regina – Pian del Re.

Noi decidiamo di raggiungerlo in auto perché una volta arrivati vogliamo proseguire e fare un giro ad anello che ci porta a scoprire 4 bellissimi laghi. Lasciamo quindi la macchina nell’ampio parcheggio a pagamento e cerchiamo subito le indicazioni per le sorgenti. Le troviamo a circa 10 min di camminata e, superando un ponte, a ridosso di un masso sbuca la scritta “QUI NASCE IL PO”. Tutto intorno a noi, piccoli rii, cascate e un verde pianoro dominato dal Re di Pietra: il Monviso che ci osserva dall’alto dei suoi 3.841 m.

Qui vi è anche il Rifugio Pian del Re, un fantastico punto ristoro dove gustare piatti tipici montani.

pian-del-re-anello-laghi
pian-del-re-anello-laghi

Proprio dalla sorgente del Po parte un sentiero, che sale ripido e a gradoni, ma molto breve. In circa 30 minuti arriviamo infatti al Lago Fiorenza a quota 2113 m. È un lago di origine glaciale, piuttosto profondo e ricco di pesci. Qui il Monviso si specchia e lascia tutti a bocca aperta.

pian-del-re-anello-laghi

Ci godiamo per un po’ questa meraviglia della natura e poi decidiamo di proseguire per raggiungere il prossimo lago.

Le indicazioni sono chiare, costeggiato il primo lago infatti, proseguiamo dritti su un ripido sentiero che in circa 40 minuti ci porterà al Lago Chiaretto a quota 2261 m.

pian-del-re-anello-laghi

Questo lago è incastonato nelle montagne ed è di colore turchese. Questa particolare colorazione è data dal minerale smaragdite presente nelle pietre verdi del Monviso, che sono qui confluite nel corso degli anni. Raggiungiamo le rive del lago tramite un sentiero in discesa e ci fermiamo per fare pranzo e rilassarci.

Ritornati su, dobbiamo proseguire seguendo le indicazioni per il Lago Lausetto, ignorando le indicazioni per il Rifugio Quintino Sella. Manteniamo quindi la destra e proseguiamo lungo un sentiero che attraversa un’ampia conca erbosa. Arriviamo in breve al punto più altro della nostra escursione di oggi. Siamo a quota 2389 m.

Da qui scendiamo e iniziamo già ad intravedere il Lago Lausetto, situato a quota 2324 m, in una piccola conca.

pian-del-re-anello-laghi

Da qui proseguiamo passando attraverso dei massi e raggiungiamo in pochissimo tempo il Lago Superiore, a quota 2313 m.

pian-del-re-anello-laghi

Iniziamo ora la discesa che ci riporterà a Pian del Re, seguendo il sentiero che diventa, nel primo tratto leggermente ripido. Qui incontriamo l’unico tratto esposto dell’escursione di oggi. Dobbiamo infatti attraversare una cascata attrezzata con corde ma se prestiamo attenzione e camminiamo con prudenza attraverseremo questo punto senza problemi.

Da qui non ci resta che proseguire seguendo il sentiero che in circa 40 minuti ci riporterà al Pian del Re, terminando così il giro ad anello dei 4 laghi.

pian-del-re-anello-laghi

Ti è piaciuta questa escursione ad anello dei laghi di Pian del Re?

Seguimi su Instagram e Telegram per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Richiedimi la traccia gpx del percorso lasciandomi un commento in fondo a questo articolo. La riceverai via e-mail quanto prima. 

0
PASSI A/R

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

Potrebbe anche piacerti

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

25 risposte

  1. Bellissime foto e complimenti per le spiegazoni del giro. Per cortesia puoi inviarmi la traccia gpx?

  2. Ciao !! grazie 1000 per la proposta del giro … sarebbe possibile avere la traccia gpx ?? grazie ancora.

      1. Ciao Monica … scusami potresti reinviarmi la mail gentilmente ? … per errore credo che la spam l’abbia cancellata 🙁
        grazie mille ancora !!

  3. Ciao,
    articolo ricco di informazioni e dettagli che già così ti fanno pregustare il percorso.
    Sarebbe possibile avere la traccia GPS?

  4. Ciao,
    articolo ricco di informazioni che fanno già pregustare la camminata.
    Sarebbe possibile ricevere la traccia GPX?
    Grazie

  5. Bellissimo giro per iniziare ad appassionarsi alle camminate in montagna.
    Il primo tratto che porta dal Pian della Regina al Lago Fiorenza passando per il Pian del Re è praticabile anche con normalissime scarpe da ginnastica.
    A mio avviso invece, la seconda parte che porta dal Lago Fiorenza su dritto per dritto al Lago Lausetto è da approcciare con scarpe leggermente più tecniche e con un minimo di fiato e gambe. Per il resto non ci sono da segnalare grosse difficoltà o cambiamenti dalla traccia GPX, i sentieri sono ben segnati.
    Per i fortunati che riusciranno a parcheggiare su al Pian del Re, portatevi 10€ in due pezzi da 5€ o intero perché la macchina non da resto e prende solo contanti.

    Grazie ancora Monica per la traccia e la guida, alla prossima camminata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattordici + venti =

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’