Dal Rifugio Selleries al Lago Laus

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Il Lago Laus è un lago naturale che si trova all’interno del Parco Naturale Orsiera Rocciavrè, a circa 50 minuti di facile escursione dal Rifugio Selleries. Immerso in una verde conca si trova ai piedi del Monte Cristalliera ed è caratterizzato da un’isoletta posta al suo centro. Il suo secondo nome è infatti “Lago della Moutta”, ovvero “zolla di terra”.

Oggi vi porto quindi alla scoperta di questo caratteristico laghetto. Il paesaggio che troveremo sono sicura che vi piacerà moltissimo.

lago-laus-selleries

Raggiungiamo il Rifugio Selleries, situato all’interno del Parco Naturale Orsiera Rocciavrè, in Val Chisone, a pochi passi dal famoso Forte di Fenestrelle, simbolo della provincia di Torino. Il rifugio è il punto di partenza per numerose escursioni oppure punto di arrivo per una buonissima sosta rigenerante con piatti tipici del posto.

Il rifugio è raggiungibile sia in auto (nel periodo estivo) che a piedi (nel periodo invernale). Per saperne di più su entrambi i percorsi leggi il mio articolo dedicato.

lago-laus-selleries

Per raggiungere il Lago Laus, dal Rifugio Selleries imbocchiamo il sentiero in leggere discesa che passa accanto al Laghetto delle Rane. Da qui ci ricongiungiamo ad una traccia più larga, nei pressi del Rio Selleries che dobbiamo attraversare. Raggiunto un grande masso e seguendo le indicazioni per il bivio 339a, imbocchiamo il sentiero che inizia a salire ripido e con diversi tornanti.

lago-laus-selleries

Qui il sentiero non è in ottime condizioni e sono presenti diverse pietre e rocce sul tracciato. Va quindi prestata un po’ di attenzione. La vista da quassù però ripaga ogni fatica fatta per salire.

Continuando a seguire le tacche bianco-rosse giungiamo finalmente ad un punto quasi pianeggiante con un bivio e con le indicazioni per il Lago Laus e il Lago La Manica. Da qui ci mancano solo più 10 minuti di camminata quasi totalmente in piano.

Il paesaggio autunnale è davvero spettacolare. I colori sono caldi e accoglienti e ci troviamo immersi in distese di enormi pascoli. In estate non è raro trovare mandrie al pascolo.

lago-laus-selleries
lago-laus-selleries

In brevissimo tempo arriviamo a quota 2274 m dove troviamo un casotto di sorveglianza e un bivacco. Il bivacco è ad accesso libero ed è aperto tutto l’anno come riparo in caso di emergenza. Al suo interno sono presenti letti a castello forniti di materassi, cuscini e coperte, un tavolo e una stufa a legna.

lago-laus-selleries

A pochissimi passi da qui troviamo la nostra meta di oggi: il Lago Laus, ai piedi dell’imponente Monte Cristalliera.

lago-laus-selleries

Da qui possiamo proseguire e raggiungere, in circa 15 minuti, il Lago La Manica a quota 2365 m, incastonato tra pascoli e una grande pietraia ai piedi del Torrione Centrale del Monte Cristalliera.

Per il ritorno possiamo percorrere la via dell’andata oppure, dal Lago La Manica, possiamo seguire il sentiero che parte dal lago e raggiunge in circa 30 minuti il bivio incontrato all’andata. Da qui altri 30 minuti di ripida discesa ci riportano al Rifugio Selleries.

lago-laus-selleries

Ti è piaciuta questa escursione al Lago Laus partendo dal Rifugio Selleries?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

Vieni con noi?

29 MAGGIO 2022
ESCURSIONE GUIDATA
al Santuario di San Besso