Cerca
Close this search box.

Anello per il Rifugio Barma e magnifici laghi alpini

CONDIVIDI IL POST

Raggiungiamo il Rifugio Barma, nella Riserva Naturale Regionale del Mont Mars a quota 2060 metri tra il Biellese e la Valle del Lys in territorio valdostano.

Attraverseremo paesaggi unici camminando immersi tra boschi, laghi alpini, alpeggi, alte vette e immense praterie giungendo così in questo magnifico rifugio in pietra costruito al centro di un anfiteatro che si affaccia su due laghi ai piedi del Massiccio del Mont Mars.

Un territorio unico quello della Riserva Naturale del Mont Mars, una piccola perla delle Alpi all’inizio delle Valle del Lys. Qui l’intera area è percorsa da una ricca rete di sentieri dominati dal Mont Mars, la cima più alta che si erge sopra un paesaggio di pietraie e pareti scoscese dominando l’area con la sua imponente piramide di 2600 metri di altitudine.

Veniamo ora alla nostra escursione ad anello verso il Rifugio Barma e i suoi stupendi laghi.

rifugio-barma-lago

Raggiungiamo Pian Coumarial dove troviamo un bar ristoro e un’area pic-nic. Per comodità puoi impostare qui il navigatore.

Dal termine del parcheggio di Pian Coumarial seguiamo le indicazioni per il Rifugio Barma e il Lago Vargno (sentiero 2 – 2D) tagliando su sentiero un paio di volte la strada asfaltata che ci permette di guadagnare quota più velocemente.

Saliamo successivamente inoltrandoci in un bel bosco e sempre seguendo le numerose indicazioni. 

rifugio-barma-lago

Dopo circa 50 minuti di salita nel bosco giungiamo alle Baite Creux fino ad incrociare la strada sterrata. Qui, attraversata la strada, imbocchiamo nuovamente il sentiero in salita indicante Rifugio Barma.

rifugio-barma-lago

Prendiamo quota velocemente e il paesaggio intono a noi si apre con una vista magnifica sulla catena alpina. Tutto intorno a noi stupende fioriture di rododendri e macchie di arbusti di mirtillo.

Continuiamo a seguire le indicazioni per il Rifugio Barma che ci portano ora, dopo una leggera discesa, alla Baita Creste Damon dove incrociamo nuovamente la strada che percorriamo per pochi minuti fino a ritrovarci nuovamente su sentiero.

rifugio-barma-lago

Giungiamo quindi a Baita Lioun e, al successivo bivio, ignoriamo le indicazioni per il Lago Vargno e proseguiamo dritto di fronte a noi.

Ci attende ora un sentiero leggermente esposto e con due brevi tratti attrezzati con corda fissa e gradoni in ferro. Questi tratti sono classificati EE (escursionisti esperti) ma, con passo deciso e sicuro, non ci sono difficoltà particolari ad attraversarli.

rifugio-barma-lago
rifugio-barma-lago

Sotto di noi, adagiato in una profonda conca, si trova il Lago Vargno racchiuso verso valle da due bastioni in pietra, resti di una diga costruita nel 1916, poi “tagliata” in seguito alla tragedia del Vajont per riportare il bacino al suo livello naturale.

Il giro ad anello che faremo oggi, al ritorno, ci porterà proprio nei pressi della diga. 

rifugio-barma-lago

Attraversato successivamente un ponte in pietra e lasciato alla nostra destra un piccolo laghetto (Lago Bonnel) continuiamo su sentiero fino a Baita Bonnel.

Dopo un ultimo tratto in salita giungiamo in vista del Lago Lungo Superiore collocato in una splendida conca. Tutto intorno a noi il paesaggio si apre e la vista è magnifica tra alte vette, verdissimi prati e zone umide.

Dalla partenza a qui abbiamo impiegato circa 2.30 ore e abbiamo superato un dislivello positivo di 600 metri e uno in negativo di 150 metri.

rifugio-barma-lago

Proseguiamo in direzione di due grandi baite percorrendo il sentiero alto che costeggia il lago e ci prepariamo per l’ultima salita verso il grande masso che si erge di fronte a noi.

In circa 30 minuti giungiamo finalmente al Lago Barma Superiore, al Rifugio Barma e al Lago della Barma, un lago di origine glaciale che, con 31320 metri quadrati di estensione è il lago più grande compreso nella Riserva Naturale del Mont Mars. 

rifugio-barma-lago

Il Rifugio Barma lo troviamo quindi incastonato tra due stupendi laghi. La sua particolare struttura è completamente in pietra ed è costruita intorno alla roccia montonata un particolare tipo di formazione rocciosa generata dal passaggio del ghiacciaio.

Vi consiglio una tappa al rifugio per gustarvi la loro cucina casalinga ispirata dalla tradizione locale. Buonissime sono le loro pappardelle e il loro pane fatto in casa.

rifugio-barma-lago

Per il ritorno vi consiglio di percorrere un sentiero differente che vi permetterà di camminare su strada carrozzabile e di alleggerire quindi la discesa.

Ritornati al Lago Lungo Superiore, al bivio con palina gialla scendiamo seguendo le indicazioni per il Lago Vargno.

Scendiamo lungo il sentiero fino ad incrociare la strada sterrata che percorriamo interamente per 5 km circa (incontrando il Lago Vargno) fino a ritornare così a Pian Coumarial, punto di partenza della nostra escursione verso il Rifugio Barma.

In alternativa alla strada carrozzabile in molti punti è possibile tagliare percorrendo i sentieri che permettono di scendere più velocemente evitando i lunghi tornanti della strada.

rifugio-barma-lago

Ti è piaciuta questa escursione ad anelo al Rifugio Barma?

Seguimi su Instagram e Telegram per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Richiedimi la traccia gpx del percorso lasciandomi un commento in fondo a questo articolo. La riceverai via e-mail quanto prima. 

0
PASSI A/R

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

Potrebbe anche piacerti

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

Una risposta

  1. Ciao Monica, complimenti per il sito e per il tuo blog, bellissime le fotografie e preziosissime tutte le informazioni. Grazie!
    Il prossimo weekend farò l’anello del rifugio Barma, pernottando in rifugio. Sarei interessato alla traccia GPS.
    Grazie ancora e complimenti.
    Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una risposta

  1. Ciao Monica, complimenti per il sito e per il tuo blog, bellissime le fotografie e preziosissime tutte le informazioni. Grazie!
    Il prossimo weekend farò l’anello del rifugio Barma, pernottando in rifugio. Sarei interessato alla traccia GPS.
    Grazie ancora e complimenti.
    Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy