Chamois, il paese senza auto

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Chamois è un piccolo comune della Valtournenche, in Valle d’Aosta, posto a quota 1815 m.

Inserito nel Consorzio delle Perle delle Alpi per una particolarità: essere l’unico paese d’Italia (sulla terraferma) senza auto. Raggiungerlo è infatti possibile solamente a piedi, in bicicletta o in funivia.

La storica mulattiera di 93 curve, detta “Les Seingles” era, un tempo, l’unico collegamento verso Chamois. Si partiva infatti da Buisson e si arrivava solamente dopo qualche ora di dura camminata.

Vista sull'abitato di Chamois

Oggi è tutto più facile, un pratico sentiero parte dalla frazione Corgnolaz di La Magdeleine e in un’oretta di facile passeggiata si arriva a destinazione.

Io però ho scelto il modo più semplice per raggiungerlo, e anche il più panoramico. Ho scelto di prendere la funivia che parte da Buisson, nel comune di Antey-Saint-André, che in 5 minuti porta comodamente a Chamois. È un’esperienza davvero emozionante! Si sorvola infatti una ripida parete rocciosa e in certi punti ci si trova sospesi fino all’altezza di 250 metri dal suolo.

All’arrivo ad aspettarci a Chamois troviamo la bellissima piazzetta con la chiesa e il municipio e da qui si snoda anche l’intero paesino con le sue borgate. La prima cosa che si percepisce appena arrivati è il silenzio più assoluto, la pace e la tranquillità di un piccolo paese di montagna senza auto e senza traffico che sembra sospeso nel tempo.

Chamois

Dalla piazza parte anche uno dei tre impianti di risalita presenti in paese. Da qui possiamo infatti prendere una seggiovia per raggiungere in 5 minuti il Lago di Lod, a 2015 m. Un bellissimo laghetto sulle cui sponde è stata realizzata un’area attrezzata per il pic-nic; nei dintorni invece vi sono anche alcuni ristoranti.

Il Lago di Lod lo possiamo raggiungere anche a piedi, dal paese, su sentiero o tramite la comoda strada sterrata carrozzabile, con una semplice passeggiata di circa 30-40 minuti. Il percorso è ben segnalato e parte dal paese.

Impianto di risalita di Chamois
Lago di Lod

Dal lago si può salire fino a Punta Falinère e raggiungere il Santuario di Clavalité (2530 m) seguendo il sentiero n.3 e una mulattiera abbastanza ripida.

Noi oggi non siamo in gran forma ed è anche un po’ tardi quindi decidiamo di salire, ma con la seggiovia. Prendiamo quindi la seggiovia Lago Lod – Teppa e poi la seggiovia Teppa – Falinère che in pochissimo tempo ci porta a destinazione, senza fatica e permettendoci di ammirare dei paesaggi magnifici.

All’arrivo della seggiovia, ai piedi della Punta Falinère, il panorama è stupendo, abbiamo una bellissima e privilegiata vista sul gruppo del Cervino. Ad aspettarci qui anche un bellissimo santuario: il Santuario di Clavalité.

Punta Falinère

Chamois è una meta molto bella anche in inverno, quando aprono le piste da sci e il paese si popola di sciatori e passeggiatori con le racchette da neve.

Per informazioni dettagliate sui periodi di apertura e sugli orari degli impianti di risalita vi consiglio di consultare il sito ufficiale.

Sciatori a Chamois

Ti è piaciuta questa passeggiata?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Ora, non ti resta che preparare lo zaino e partire all’avventura.

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

12 risposte

  1. La valle d’Aosta è una regione splendida ma che purtroppo conosco pochino; spero di poterla visitare al più presto e sicuramente inserirò Chamois nel mio itinerario… naturalmente d’estate, perchè non amo molto il freddo!

    1. Chamois è uno di quei paesini assolutamente da visitare se vai in Valle d’Aosta! è molto particolare e l’esperienza della funivia rende il luogo ancora più magico.

  2. Incredibile ! un paese senza auto, ne ignoravo l’esistenza , a dire il vero mi vergogno un poco a dire che non sono mai stata in Val D’Aosta , la devo mettere come appunto nei luoghi da vedere in Italia

  3. Non avevo idea che ci fossero paesi in Italia (sulla terraferma) senza auto. Ho letto con piacere questo articolo, grazie per avermelo fatto scoprire.

  4. Ecco un borghetto che adesso voglio assolutamente raggiungere! Viaggiando on the road spesso ci fermiamo in posti simile per godere delle meraviglie che offrono e per sgranchirci soprattutto le gambe. Un’ottima tappa intermedia per i nostri spostamenti verso l’Europa direi.

  5. Luoghi stupendi: vorrei avere tutta l’estate di ferie per girare la Valle d’Aosta in lungo e in largo. Da tanto tempo desidero tornare anche al Parco del Gran Paradiso! Stavo organizzando per fine mese ma ahimè queste regioni a colori si mettono sempre in mezzo 🙁

  6. Ma che bello! Non lo conoscevo assolutamente.

    Già il fatto che non vi siano auto me lo fa amare senza ma e senza se!

    Lo metto in lista per andarci al più presto!

    Mimì

    1. Esatto, si respira una tranquillità unica. Ti consiglio però di raggiungerlo in settimana perchè è un posto molto gettonato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vieni con noi?

29 MAGGIO 2022
ESCURSIONE GUIDATA
al Santuario di San Besso