La Tète du Cou da Albard. Lungo l’antica mulattiera militare

CONDIVIDI IL POST

Con questa escursione vi porto a percorrere antichi sentieri risalenti all’epoca napoleonica da cui avremo una vista magnifica sul famoso Forte di Bard, sull’area del Monte Avic e sulla vallata sottostante. Faremo un viaggio tra storia, natura e cultura fino a giungere a la Tète du Cou, una sommità da cui si ammira un panorama sconfinato sulle cime verso il Gran Combin e la Valtournanche e sull’imbocco della valle di Champorcher.

Una vetta molto importante dal punto di vista storico in quanto, proprio da qui, passarono i soldati di Napoleone per prendere alle spalle il Forte di Bard.

tete-de-cou-albard

La partenza per quest’escursione a la Tète du Cou avviene dal villaggio di Albard, nel Comune di Bard, raggiungibile in auto salendo da Donnas. Per comodità potete impostare qui il navigatore.

Iniziamo da qui la camminata inoltrandoci nel bosco, tra enormi castagni secolari seguendo le indicazioni per Verale e Cou. Saliamo nel bosco seguendo l’antica mulattiera che a tratti corre lungo ripidi versanti rocciosi (pareti di arrampicata) con una vista magnifica sul fondovalle.

tete-de-cou-albard

Giungiamo così alla piccola Borgata Chesal dove vi è anche una fontanella e un bel punto panoramico sulla valle, sul Forte di Bard e sull’area del Mont Avic in cui fermarsi per scattare qualche foto e fare una piacevole pausa.

tete-de-cou-albard
tete-de-cou-albard

Proseguiamo camminando su tratti più ripidi alternati a tratti pianeggianti giungendo così ai vecchi casolari abbandonati di Bossou e, successivamente (senza deviazioni dal sentiero principale) giungiamo alla borgata di Verale con la sua caratteristica chiesetta. Siamo a quota 1230 m e abbiamo impiegato circa 2 h.

tete-de-cou-albard

Seguendo le indicazioni per il Col de la Cou, seguiamo il sentiero che parte nei pressi della chiesetta e iniziamo nuovamente a salire su sentiero.

Giungiamo in circa 30 minuti agli alpeggi del Col du Cou a 1372 m di quota, con le sue belle baite ristrutturate e dove sono ancora presenti i ruderi dei baraccamenti militari.

tete-de-cou-albard

Attraversati gli ampi prati adibiti a pascolo seguiamo la semplice e ampia cresta che ci porta alla sommità de la Tète du Cou, a quota 1425 m.

tete-de-cou-albard

La Tète du Cou è anche raggiungibile partendo dal Comune di Arnad, dal sentiero che sale al Santuario di Machaby.

Per il ritorno seguiamo lo stesso itinerario percorso all’andata.

tete-de-cou-albard

Ti è piaciuta questa escursione a la Tète du Cou da Albard?

Seguimi su Instagram e Telegram per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

0
PASSI A/R

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy