Rifugio Piana del Ponte da Bocchetto Sessera

CONDIVIDI IL POST

Il Rifugio Piana del Ponte si trova nel vallone di Piana del Ponte immerso nei verdissimi territori dell’alta Valsessera ed è raggiungibile sia dalla Casa del Pescatore che da Bocchetto Sessera, in entrambi i casi con una facile escursione.

In quest’articolo vi spiegherò come raggiungere il rifugio partendo dal piazzale panoramico di Bocchetto Sessera attraverso un’escursione che all’andata si presenterà in discesa e che ti permetterà di giungere al rifugio in circa 40 minuti.

rifugio-piana-ponte

Raggiungiamo quindi il piazzale di Bocchetto Sessera e lasciamo l’auto nell’ampio parcheggio presente nei pressi della Locanda Bocchetto Sessera. Iniziamo la nostra escursione procedendo sulla strada sterrata che conduce verso destra e seguendo le indicazioni per il Rifugio Piana del Ponte.

Per comodità puoi impostare qui il navigatore.

Da Bocchetto Sessera partono anche molti altri percorsi che si inoltrano nell’Alta Valsessera, come ad esempio il Giro del Bonom, un’escursione molto bella e panoramica o la Passeggiata nel Bosco del Sorriso.

rifugio-piana-ponte

Per raggiungere invece il Rifugio Piana del Ponte, dopo aver percorso un brevissimo tratto su strada sterrata, possiamo decidere di imboccare il sentiero F8 (che si stacca alla nostra sinistra) o continuare a seguire la strada sterrata, leggermente più lunga rispetto al sentiero.

Noi decidiamo di imboccare il sentiero che scende inoltrandoci così in un fitto bosco di faggi.

rifugio-piana-ponte

Continuiamo a percorrerlo seguendo le indicazioni, fino a quando il panorama non si apre e ci ritroviamo in un’ampia radura nei pressi dell’Alpe Baraccone. Qui incontriamo anche la strada sterrata abbandonata prima che sale da Bocchetto Sessera.

rifugio-piana-ponte

Superata l’Alpe ci inoltriamo nuovamente nel bosco, lasciando la strada e immettendoci su sentiero a tratti un po’ sconnesso. In circa 5 minuti arriviamo all’antico ponte romano sul torrente Sessera, a fianco di ruderi di antiche fabbriche metallurgiche.

rifugio-piana-ponte

Da qui, con altri pochi minuti di cammino, si arriva finalmente al Rifugio Piana del Ponte dove vi è la possibilità di gustare buonissimi piatti casalinghi o di passare la notte immersi nella natura incontaminata dell’Alta Valsessera.

rifugio-piana-ponte
rifugio-piana-ponte

Per il ritorno abbiamo deciso di non percorrere il sentiero nel bosco ma di seguire invece la strada sterrata. Dal rifugio bisogna quindi tornare indietro nuovamente fino all’Alpe Baraccone, lungo il sentiero percorso all’andata, e poi occorre seguire la strada che, con diversi tornanti, porta in circa 1h al parcheggio di Bocchetto Sessera.

rifugio-piana-ponte
oasi-zegna-cosa-fare

Ti è piaciuta questa escursione al Rifugio Piana del Ponte?

Seguimi su Instagram e Telegram per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Richiedimi la traccia gpx del percorso lasciandomi un commento in fondo a questo articolo. La riceverai via e-mail quanto prima. 

0
PASSI A/R

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

Potrebbe anche piacerti

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due + 12 =

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’