Il Parco Pallavicino a Stresa

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Il Parco Pallavicino è situato sul lungolago di Stresa, in provincia di Verbania. Si estende per una superficie di circa 18 ettari dove è possibile passeggiare nel verde attraverso un ricco patrimonio botanico e scoprire e conoscere da vicino oltre 50 specie di mammiferi e volatili che vivono qui nel parco, alcuni di essi selvatici e recuperati dalla guardia forestale.

Vi porto quindi con me alla scoperta di questo parco che piacerà tanto anche ai bambini, che potranno avvicinarsi a molti degli animali, toccarli e scoprire così il loro mondo. Un’esperienza sicuramente educativa che gli insegnerà il rispetto e la fiducia che può nascere tra essere umano e animale.

Sarà per loro, e per voi, una bellissima avventura! Partiamo quindi alla scoperta del Parco Pallavicino di Stresa.

parco-pallavicino-stresa

Villa Pallavicino nacque come dimora privata quando, nel 1855, fu acquistata da Ruggero Bonghi, statista e letterato. Nel 1862 la tenuta passò alla famiglia genovese Pallavicino che la ampliò con ulteriori giardini e trasformando la villa in una dimora in stile neoclassico.

Fu solamente nel 1956 che i Pallavicino decisero di convertire i loro giardini in un museo faunistico aperto al pubblico, inizialmente con fauna autoctona e, solo successivamente, ampliato con animali esotici.

Nel 2017 il Parco Pallavicino è entrato a far parte del circuito turistico delle Isole Borromee.

parco-pallavicino-stresa

Oggi passeggiare nel parco è come trovarsi in una vera oasi di pace, tra alberi secolari e viali fioriti.

All’ingresso vi verrà data una mappa che vi guiderà passo passo lungo i giardini in modo tale da non perdervi nulla e vi assicuro che sarebbe facile tralasciare qualcosa perché le cose da vedere sono davvero tante.

Seguendo l’ampio viale raggiungerete per prima Villa Pallavicino e successivamente la zona dedicata agli animali con sua Fattoria. Il parco Pallavicino accoglie infatti tanti animali, molti dei quali non potrebbero più sopravvivere nel loro habitat naturale perché abbandonati alla nascita dalla propria mamma oppure perché hanno subito un incidente che ha causato loro traumi permanenti.

Troviamo qui ad esempio la pecora nana d’Ouessant, il coniglio nano, il mulo, la capretta tibetana ma anche il coati, l’alpaca e il lama.

Possiamo poi proseguire per raggiungere gli animali posti nella parte alta del parco. Troviamo ad esempio il canguro, le zebre, il cane della prateria e tanti altri che vi lascio scoprire da soli.

Il cane della prateria è l’animale che più di tutti mi è risultato simpatico e posso dire che tra di noi è nata anche una tenera amicizia.

parco-pallavicino-stresa

Grazie ai pannelli illustrativi presenti per ogni specie animale ho scoperto molte curiosità su questo buffo animale.

Prima fra tutti è che è un mammifero roditore che vive nelle praterie degli Stati Uniti, del Canada e del Messico. Il suo peso oscilla fra il mezzo chilo e il chilo e mezzo. Il suo nome deriva dall’habitat di origine e dal fatto che il suo richiamo somiglia molto all’abbaiare del cane. A causa del forte contrasto con gli allevatori di bestiame americani che gli hanno fatto da sempre la guerra, la loro popolazione ha subito una forte flessione numerica.

Qui nel Parco Pallavicino vi è anche un bellissimo Giardino a fiori in cui passeggiare tra i roseti e le aiuole, che in ogni stagione dell’anno mostrano sempre nuove fioriture.

parco-pallavicino-stresa

Ad aprile troviamo tulipani e viole mentre a maggio le rose sono nel pieno della loro fioritura. Da giugno a settembre troviamo gli hibiscus, le begonie, le colocasie, le dalie e tanti altri fiori.

parco-pallavicino-stresa

Con vista sul Giardino a fiori vi è una caffetteria in cui rilassarsi e godersi un attimo di relax. Poco distanti da qui, non dimenticatevi di fare una visita anche ai fenicotteri rosa e bianchi.

parco-pallavicino-stresa

Per i più piccoli, nel Parco Pallavicino vi è anche un parco giochi e la possibilità di organizzare feste di compleanno.

Lungo il percorso si trova anche un’area pic nic coperta e un bookshop per portare a casa un ricordo della giornata trascorsa.

Il Parco Pallavicino è aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 17.30. Il biglietto d’ingresso è acquistabile on line o in loco e il costo è di 12€ per gli adulti e 8€ per i ragazzi. Vi sono anche molte formule combinate con le Isole Borromee.

Qui il sito per informazioni più dettagliate e aggiornate su costi e orari.

Se hai deciso di passare più giorni sul Lago Maggiore, leggi il mio itinerario completo e dettagliato su come trascorrere qualche giorno su questo fantastico Lago.

Lago Maggiore

Ti è piaciuto questo articolo sul Parco Pallavicino di Stresa? Mettigli un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Ora, non ti resta che preparare lo zaino e partire all’avventura.

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Una risposta

  1. Bellissimo parco! Nonostante sia attirata da luoghi di recupero faunistico non ho mai visitato questa meraviglia. Interessante il luogo e il contesto ed è geniale il fatto di poter conciliare una visita naturalistica ad un minitour alle Isole Borromee. Lo terrò presente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’