Il villaggio di Chemp, museo a cielo aperto

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Il villaggio di Chemp si trova in Valle d’Aosta, all’inizio della valle del Lys, nel Comune di Perloz. E’ un vero e proprio museo a cielo aperto composto da bellissime sculture in legno e bronzo.

Il villaggio si raggiunge molto comodamente in auto oppure a piedi tramite un bel percorso di circa 50 minuti tra i prati con partenza dalla frazione di Nantey.

Vista sull'abitato di Chemp

Chemp era un piccolo e vecchio villaggio dove le case erano disabitate e tutto incolto, abbandonato ormai da molti anni. Giuseppe Bettone, detto Pino, uno scultore di Perloz molto conosciuto e apprezzato in Valle d’Aosta, decide un giorno di dare una nuova vita a questo paesino, iniziando così i lavori per la ristrutturazione di alcune case, pulendo strade, cortili e iniziando anche ad inserire qua e là delle sculture in legno e bronzo.

Chiama poi anche altri scultori qui a Chemp per aiutarlo nella realizzazione di vere e proprie opere d’arte che iniziano ad abbellire il paese e ad attirare curiosi e amanti della montagna.

Scultura a Chemp

Ti è piaciuta questa passeggiata al Villaggio di Chemp?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Ora, non ti resta che preparare lo zaino e partire all’avventura.

A presto.

 

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

2 risposte

  1. Grazie per avermi fatto scoprire un angolo di una regione della quale conosco molto poco. C’è davvero bisogno di persone come questo scultore che restituiscano vita a questi piccoli paesi che altrimenti andrebbero dimenticati. Sicuramente l’arte aiuta ad impreziosire ogni luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *