Il Rifugio i Re Magi in Valle Stretta a Bardonecchia

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

La Valle Stretta è una valle franco-italiana collocata tra il comune di Névache (Francia) e il comune di Bardonecchia (Italia). La valle termina al Colle di Valle Stretta, valico che la mette in comunicazione con Modane e la Maurienne. Un territorio che passò alla Francia dopo il trattato di Parigi del 1947. Una piccola parte d’Italia in territorio francese.

Conosciuta anche come “Vallée Etroite” in francese, è una valle incontaminata e selvaggia, ricca di laghi, boschi, alpeggi e ampi prati in cui poter fare numerose passeggiate rilassanti o escursioni più impegnative immersi nella natura e nella pace più assoluta. È una Valle che inizia “stretta”, a Pian del Colle, a pochi chilometri dal comune di Bardonecchia, e termina ampia e aperta non appena si esce dal bosco. Qui ad attenderci troviamo il Rifugio i Re Magi, la nostra meta di oggi. 

rifugio-re-magi-bardonecchia

Un tempo era poco conosciuta e poco frequentata, mentre oggi (soprattutto durante i week-end estivi) viene presa d’assalto dai turisti. Meta ideale anche nella stagione invernale dove è possibile praticare scialpinismo, sci di fondo e ciaspolare.

Per raggiungere la Valle Stretta e il Rifugio i Re Magi noi abbiamo deciso di seguire il “Sentiero Lucianina” (o Sentiero delle Grange), un suggestivo percorso che parte da Rouas-Melezet, e risale il versante orografico sinistro della Valle Stretta fino al Rifugio i Re Magi e al Rifugio Terzo Alpini.

Un bellissimo sentiero che permette di attraversare i territori dei comuni di Bardonecchia e di Névache passeggiando in un suggestivo bosco di pini uncinati. Negli ultimi chilometri il percorso prosegue invece pianeggiante per terminare, nell’ultimissimo tratto, con una leggera salita fino alla frazione Grange di Valle Stretta e quindi al Rifugio I Re Magi a quota 1.769 m.

rifugio-re-magi-bardonecchia

La partenza per la nostra escursione in Valle Stretta verso il Rifugio i Re Magi avviene quindi poco prima del campeggio di Pian del Colle, lungo la Strada Provinciale Melezet di Bardonecchia. In corrispondenza di un punto informativo e di uno spiazzo parcheggiamo l’auto e imbocchiamo l’ampia strada sterrata che inizia gradualmente a salire di fronte a noi. Abbiamo appena imboccato il “Sentiero Lucianina”.

rifugio-re-magi-bardonecchia

Continuiamo la nostra escursione mantenendo sempre la destra rispetto al Rio di Valle Stretta e superiamo l’impianto idroelettrico di Melezet e il suo lago. Da qui inizia il sentiero nel bosco di pini, molto suggestivo, da cui si ha una vista fantastica sul Colle della Scala ( il confine naturale tra Italia e Francia) e sulla Guglia Rossa, meta di moltissimi escursionisti.

rifugio-re-magi-bardonecchia

Terminato il tratto nel bosco, il sentiero diventa quasi pianeggiante fino al Pian dei Militi (un tempo chiamato l’Plan do Vurzné) e prosegue lungo un pianoro fiancheggiato dal Rio Valle Stretta ai piedi della famosa Parete dei Militi, meta di moltissimi appassionati di arrampicata.

rifugio-re-magi-bardonecchia

Proseguendo sempre alla destra del Rio raggiungiamo ‘l Pa dla Garina e Lenga Bruìna, una zona di prati adibita a pascoli e, dopo un ultimo tratto leggermente in salita, raggiungiamo un parcheggio e la frazione Grange di Valle Stretta dove troviamo, a quota 1780 m, il Rifugio Terzo Alpini e, poco più avanti, il Rifugio i Re Magi.

rifugio-re-magi-bardonecchia

Da qui è possibile proseguire per numerose escursioni più o meno impegnative. Sicuramente la più frequentata è quella che porta al Lago Verde, a quota 1830 m, un piccolo lago color smeraldo circondato da un bosco di larici e pini uncinati. Lo si raggiunge in circa 30 minuti dal Rifugio i Re Magi.

rifugio-re-magi-bardonecchia

Oltre al Lago Verde, partendo dal Rifugio i Re Magi vi sono molte altre destinazioni possibili, come ad esempio l’escursione verso il Lago Lavoir (a quota 2281 m), il Lago Peyron (a quota 2453 m), il Rifugio Thabor (a quota 2505 m), Punta Thabor (a quota 3178 m), i Laghetti del Thures (a quota 2560 m) e la Guglia Rossa (a quota 2548m).

Nel periodo estivo, per raggiungere Grange di Valle Stretta e il Rifugio i Re Magi, in alternativa al sentiero, è possibile percorrere in auto la strada.

Da Bardonecchia si segue la strada per Melezet fino a raggiungere il Pian del Colle. Una volta superato il confine si lascia alla propria sinistra la strada per il Colle della Scala per prendere invece la strada verso destra che conduce a Grange di Valle Stretta. Al parcheggio si lascia l’auto e si può proseguire solamente a piedi.

Per il ritorno puoi seguire il sentiero percorso all’andata oppure puoi scegliere di percorrere la strada che ti riporterà al parcheggio in circa 1.30h.

rifugio-re-magi-bardonecchia

Ti è piaciuta questa escursione verso il Rifugio i Re Magi in Valle Stretta a Bardonecchia?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

Vieni con noi?

29 MAGGIO 2022
ESCURSIONE GUIDATA
al Santuario di San Besso