Lago Sirio, Lago Pistono e due salti sulle terre ballerine

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Il Lago Sirio è un lago del Canavese situato al confine tra i comuni di Ivrea e Chiaverano. Fa parte dei cinque Laghi della Serra di Ivrea, insieme al Lago Nero, al Lago Pistono, al Lago San Michele e al Lago di Campagna, tutti circondati da verdi e bellissime colline.

Per ogni lago può essere fatto un giro ad anello, noi decidiamo di compierne due e di andare alla scoperta delle cosiddette terre ballerine.

Il nostro percorso parte quindi dalla Cappella di San Pietro Martire (Via San Pietro Martire ad Ivrea). Da qui seguiamo le indicazioni per il Lago Sirio (segnavia verde) camminando su strada asfaltata e, passando tra le abitazioni, costeggiamo il lago per un breve tratto (abbiamo infatti deciso di andare più tardi a passeggiare sulle sue sponde, ora preferiamo continuare il nostro giro e tornare al Lago Sirio verso il tramonto).

Lago Sirio

Prestiamo ora molta attenzione perché, sulla nostra sinistra, troveremo un sentiero sterrato e un’indicazione “alla ricerca del Lago Coniglio”, poco visibile, che ci porterà dritti dritti alle terre ballerine. Ci immergiamo finalmente nei boschi, qui ci sono moltissime indicazioni per i vari anelli, quindi non ci possiamo sbagliare, seguiamo il nostro itinerario ed eccoci finalmente arrivati all’indicazione per le terre ballerine.

Scendiamo lungo il sentiero, sempre in mezzo ai boschi, intravediamo un gruppetto di bambini saltellanti e capiamo che siamo arrivati!!! Ci mettiamo anche noi alla ricerca dei punti più elastici nel terreno e iniziamo a saltare. Sembra quasi di stare su un tappeto elastico, i rami degli alberi intorno a noi iniziano a muoversi al ritmo dei nostri saltelli.

In questo momento ci troviamo sopra ai resti dell’antico Lago Coniglio, ormai prosciugatosi sia naturalmente che artificialmente nel corso degli anni. Siamo infatti sopra ad una torbiera che poggia sulle falde d’acqua sottostanti. Durante i lavori di prosciugamento furono ritrovati alcuni reperti archeologici che hanno dato testimonianza del fatto che su quella terra ci fosse un villaggio palafittico.

Da qui decidiamo di proseguire e collegarci così all’anello arancio che gira intorno al lago Pistono. Questo percorso ci mostra dei panorami bellissimi sul Castello di Montalto Dora che domina la collina davanti a noi e si specchia nel lago. Ci fermiamo qui per pranzare al sacco e per rilassarci e goderci il panorama.

Castello di Montalto Dora

Continuando la nostra passeggiata intorno al Lago Pistono ci imbattiamo in una ricostruzione a scala reale di una palafitta e di un piccolo villaggio. Come dicevo prima, infatti, su questi terreni sono venute alla luce tracce di un insediamento riferibile al Neolitico.

Ricostruzione a scala reale di una palafitta

Proseguiamo ora fino ad incontrare nuovamente l’anello del Lago Sirio. Seguiamo le indicazioni e in breve tempo siamo di nuovo alla Cappella di San Pietro Martire, dove abbiamo lasciato la macchina. Abbiamo camminato parecchio quindi decidiamo di salire in auto e raggiungere l’area più turistica del Lago Sirio.

Troviamo infatti diverse strutture ricettive (aperte in estate): un lido, una spiaggia libera, campi da tennis e da calcetto. Noi passeggiamo ancora un po’ lungo il lago e ammiriamo il bellissimo tramonto che si specchia nell’acqua.

Da giugno 2020 nei pressi del Lago Pistono è stata installata la Big Bench n.145, una delle famose panchine giganti.

Se invece vuoi vedere un altro bellissimo lago in Canavese leggi la mia passeggiata sul Lago di Candia.

Lago Sirio al tramonto

Ti è piaciuta questa passeggiata al Lago Sirio, al Lago Pistono e alle Terre Ballerine?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Ora, non ti resta che preparare lo zaino e partire all’avventura.

A presto.

Potrebbe anche piacerti

parco-pallavicino-stresa
Provincia del Verbano-Cusio-Ossola

Il Parco Pallavicino a Stresa

Il Parco Pallavicino si trova a Stresa sul Lago Maggiore. Un luogo ideale per passeggiare tra i fiori, con la possibilità di ammirare oltre 50 specie di animali.

leggi di più »

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

2 risposte

  1. Ci son ostata per la prima volta due anni fa è mi sono innamorata di questo lago. Tranquillo (almeno quando ci sono andata io), acque limpidissime e non tralascerei lo Chalet dove fanno un Hugo buonissimo come aperitivo. Molto divertente anche camminare sulle terre ballerine!

    1. È piaciuto molto anche a me. Solitamente in settimana non è affollato e molto più tranquillo rispetto al week end! Il posto ideale per fare una passeggiata e per rilassarsi! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’