Lago Visaisa, il Bivacco Bonelli e il Lago Apsoi

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

L’ultima giornata della mia breve vacanza in Valle Maira, in provincia di Cuneo, si è chiusa con questa fantastica escursione, forse una delle più belle e particolari fatte qui, dove i due laghi raggiunti mi hanno letteralmente incantata per i colori e la pace che hanno saputo trasmettermi.

L’escursione percorre parte del Sentiero Pier Giorgio Frassati che, volendo proseguire, si svilupperebbe lungo un percorso ad anello con partenza dalle Sorgenti del Maira, passando per il Passo della Cavalla, il Colle delle Munie ed il Bivacco Bonelli.

Entrambi di origine glaciale, il primo, il Lago Visaisa cangiava a seconda del cielo passando dal verde rubino con il sole al blu scuro quando le nuvole lo oscuravano.

cosa-fare-valle-maira

Il secondo, il Lago Apsoi, l’ho trovato ancora per buona parte ghiacciato. La sua superficie era cosparsa da numerosi iceberg, uno spettacolo della natura che raramente ho avuto modo di osservare prima d’ora.

lago-visaisa-lago-apsoi

La partenza per raggiungere questi meravigliosi laghi avviene dalle Sorgenti del Maira, in borgata Saretto nel comune di Acceglio, dove lasciamo l’auto in un piccolo parcheggio sterrato.

Comincia qui la nostra salita percorrendo inizialmente un ripido sentiero che si stacca sulla destra e che ci porta su un crinale. Continuiamo a salire, su tratti abbastanza ripidi, lungo un rado lariceto, seguendo sempre le indicazioni molto chiare verso il Lago Visaisa, il Bivacco Bonelli e il Colle delle Munie.

lago-visaisa-lago-apsoi

Dal parcheggio impiegheremo meno di 1 ora per arrivare finalmente in vista del Lago Visaisa, che troviamo posizionato in una bellissima e profonda conca. Vi consiglio di raggiungere le sponde del lago con una breve deviazione di circa 10 minuti (solo andata) e un dislivello di circa 90 metri.

lago-visaisa-lago-apsoi

Lungo la discesa verso il lago passerete vicini ai ruderi dell’Albergo Rifugio Principe di Piemonte, un rifugio che nei primi decenni del 1900 aprì la strada del turismo escursionistico in Valle Maira ospitando villeggianti, campi militari estivi, escursionisti e alpinisti.

Voluto da Silvio Turra di Acceglio, fu inaugurato il 25 giugno 1911 e in quell’occasione era presente anche l’allora Ministro Giovanni Giolitti. Con l’arrivo della Prima Guerra Mondiale l’afflusso verso l’albergo diminuì notevolmente e iniziò il suo lento declino.  Nel 1924 un incendio lo distrusse completamente.

Il rifugio sorgeva in posizione molto panoramica sul Lago Visaisa, grande attrattiva del rifugio era infatti il giro del lago sulla barchetta “Jolanda”.

Una volta risaliti dal lago possiamo proseguire lungo la traccia, ben visibile alla nostra destra, che attraversa prima un piccolo boschetto e poi prosegue a mezza costa su sentiero di detriti abbastanza in piano, a tratti un po’ esposto.

lago-visaisa-lago-apsoi
lago-visaisa-lago-apsoi

Poi risale con alcuni piccoli tornanti e fiancheggiando imponenti pareti rocciose e ci conduce ad un bellissimo pianoro in vista del Bivacco Bonelli, a quota 2322 m, e al vicinissimo Lago Apsoi, custodito in una conca a quota 2295 m.

lago-visaisa-lago-apsoi
lago-visaisa-lago-apsoi

Da qui si può ancora proseguire verso il Passo della Cavalla a quota 2539m.

Se vuoi scoprire altre escursioni e passeggiate che puoi fare Valle Maira leggi il mio articolo su cosa fare in Valle Maira.

anello-rocca-la-meja

Ti è piaciuta questa escursione al Lago Visaisa, Bivacco Bonelli e Lago Apsoi?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

4 risposte

  1. Ciao, mi chiamo Ciro Brunoni e sono di Genova. Questa estate con mia moglie siamo stati qualche giorno in Val Maira che abbiamo trovato incantevole. Volevo ringraziarti e complimentarmi per il tuo blog dal quale ho preso diversi spunti per le ns escursioni. Tutte le tue indicazioni precise e puntuali con molti dettagli interessanti.
    Grazie e complimenti ti seguiremo anche in futuro.
    Ciao
    Ciro

    1. Ciao Ciro. Mi fa molto piacere leggere questo tuo commento. Sono felice che tu abbia preso spunto dalle mie avventure. La Val Maira è stata per me una scoperta molto bella che volevo assolutamente condivide con i miei lettori! Grazie ancora per i complimenti!
      Ciao ciao

  2. Complimenti per questa fantastica iniziativa. La prova che i social, la tecnologia e la modernità sono strumenti utilissimi se usati correttamente.
    Adoro camminare nella natura, in particolare in montagna, dove però non oso avventurarmi da sola…
    Organizzi gite di gruppo?

    1. Ti ringrazio Francesca, le tue parole mi fanno molto piacere! Amo condividere le mie avventure con chi ha la mia stessa passione e i social sono un grande aiuto in questo! Purtroppo, per il momento, non organizziamo ancora gite di gruppo. Però ci piacerebbe in molto e molti me lo stanno chiedendo. Magari un giorno…chissà! Tu continua a seguirmi per rimanere sempre aggiornata! A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’