Pian Ciamarella dal Pian della Mussa. Percorso ad anello.

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Pian Ciamarella è una conca silenziosa e panoramica che si raggiunge attraverso una breve e facile escursione che parte dal Pian della Mussa nei pressi del Rifugio Città di Ciriè. A mio avviso è una bellissima meta primaverile ed estiva, quando il pianoro è verdissimo e si possono vedere numerose mandrie al pascolo. Non perde però il suo fascino anche nel periodo autunnale, quando tutto si tinge di tinte più calde e l’intero Pian della Mussa assume dei colori fantastici.

pian-ciamarella

Pian della Mussa è raggiungibile in auto indicativamente da giugno a ottobre, tramite la SP-1 Balme – Pian della Mussa. Negli altri periodi dell’anno occorre salire a piedi attraverso la strada o attraverso il sentiero nel bosco. Per i dettagli sulla passeggiata puoi leggere qui la mia descrizione dettagliata.

Per l’escursione a Pian Ciamarella quindi, raggiungiamo il Pian della Mussa e proseguiamo fino al Rifugio Città di Cirie (nel periodo di apertura della strada al transito veicolare puoi parcheggiare l’auto nei pressi del rifugio) e, seguendo le indicazioni, imbocchiamo il sentiero che parte proprio alla destra del rifugio.

Qui il percorso sale subito ripido e a gradoni costeggiando per gran parte del tracciato il Rio della Ciamarella. Nell’ultimo tratto la pendenza di attenua e in breve si arriva al pianoro, incastonato in un’ampia conca erbosa. Qui, non è raro imbattersi in mandrie al pascolo e greggi. Da qui proseguendo per pochissimi minuti si raggiungono gli alpeggi di Pian Ciamarella.

pian-ciamarella
pian-ciamarella

Dal pianoro la vista è veramente unica. Al nostro cospetto abbiamo la cima più alta delle Valli di Lanzo, ovvero l’ Uja di Ciamarella alta ben 3676m.

pian-ciamarella
pian-ciamarella

Il percorso per il ritorno al Pian della Mussa potrebbe avvenire dallo stesso sentiero dell’andata ma noi decidiamo di compiere un giro ad anello e di scendere lungo il pendio sulla destra del Rio della Ciamarella.

Da qui il giro è leggermente più lungo ma meno ripido. Anche percorrendo questo tratto i panorami davanti a noi sono sconfinati e bellissimi.

pian-ciamarella

Ti è piaciuta questa escursione dal Pian della Mussa a Pian Ciamarella?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

Vieni con noi?

29 MAGGIO 2022
ESCURSIONE GUIDATA
al Santuario di San Besso