Raggiungiamo il Bivacco Gias Nuovo

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Oggi andiamo nel Vallone Di Sea per vedere il Bivacco Gias Nuovo, un piccolo bivacco, costruito nel 2019 in Val Grande, a Forno Alpi Graie, in provincia di Torino.

Non lo useremo come punto d’appoggio perché la nostra escursione non continuerà oltre ma, dopo aver visto alcune foto, sono molto curiosa di vederlo dal vivo. I bivacchi mi trasmettono sempre un fascino particolare.
Quindi zaino in spalla e iniziamo la nostra escursione.

Bivacco Gias Nuovo

Sapete cos’è un bivacco?

Un bivacco è una piccola costruzione posta in alta montagna, usata come base quando si percorrono lunghe distanze e magari ci si vuole fermare per riposare passando la notte in un posto al chiuso. Al suo interno troviamo solitamente dei letti (o meglio, dei posti letto) magari qualche coperta, un tavolo, delle sedie e probabilmente qualcosa lasciato da chi è venuto prima di noi, come zucchero, sale, fiammiferi.. Non è un rifugio quindi lo troveremo incustodito, sempre aperto e gratis ma gestito dal CAI, che si occupa della sua manutenzione.

Bivacco Gias Nuovo

Torniamo ora alla nostra escursione. Per raggiunge il Bivacco Gias Nuovo partiamo da Forno Alpi Graie, frazione di Grosacavallo, dove termina la strada provinciale che attraversa la Val Grande.
Seguiamo le indicazioni per il Santuario della Madonna Nera di Loreto, ma poco prima del bivio per il Santuario prendiamo il sentiero n.308, che sale sulla destra.
Dopo aver attraversato il torrente su un bel ponticello, si raggiunge dapprima il Gias Balma Massiet, con le sue caratteristiche baite, e successivamente un vecchio alpeggio, denominato Alpe di Sea, costruito sotto un enorme masso.

Verso il Bivacco Gias Nuovo
Alpe verso il Bivacco Gias Nuovo

Con un’ultima salita arriviamo al vasto e ampio pianoro del Gias Nuovo. Iniziamo già ad intravedere in lontananza il nostro bivacco. Lo raggiungiamo in poco tempo percorrendo un panoramico sentiero che attraversa tutto il pianoro.

Verso il Bivacco Gias Nuovo

Il bivacco è molto bello, nuovissimo, tant’è che profuma ancora di resina e di legno appena tagliato. Entriamo piano piano. Dentro troviamo 7-8 posti letto e un tavolo. Un letto sembra aver ospitato qualcuno per la notte perché ci sono ancora delle coperte. Vi è anche la corrente elettrica grazie ad un piccolo pannello solare.

Passare una notte qui, completamente isolati da tutto e da tutti, mi piacerebbe moltissimo. Andare a dormire guardando le stelle e svegliarsi con il sorgere del sole sarebbe un’esperienza indimenticabile, sicuramente da provare un giorno.

Bivacco Gias Nuovo

Ti è piaciuta questa escursione al Bivacco Gias Nuovo?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’