Quattro passi alla Madonna del Ciavanis

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Il Santuario della Madonna del Ciavanis (alle volte detto semplicemente “Ciavanis”) è posizionato a quota 1880 m, nel Vallone della Paglia, una verdeggiante e panoramica conca che domina la parte bassa della Val Grande. Uno dei santuari più caratteristici delle Valli di Lanzo, costruito nel 1755 e un tempo importante luogo di culto cattolico.

Qui ogni anno, nel mese di luglio, si tiene una festa molto sentita dalla gente del posto, dedicata alla Madonna del Carmine.

Dal santuario la vista è davvero unica. A dominare il vallone la sagoma piramidale del Monte Bellavarda su cui si intravede chiaramente la bianca croce posta in cima. Di fronte al santuario si apre invece un paesaggio sconfinato sulla Val Grande, da Santa Cristina fino a Groscavallo, Forno Alpi Graie ed i ghiacciai delle Levanne e su tutte le più alte cime delle Valli di Lanzo.

Il Santuario della Madonna del Ciavanis è raggiungibile attraverso un sentiero oppure tramite una strada privata che conduce a degli alpeggi, lunga circa 6 km. Noi abbiamo scelto di percorrere la strada, più lunga rispetto al sentiero ma con una pendenza decisamente meno marcata e, a mio avviso, anche più panoramica.

Ti racconto ora la mia escursione verso il Santuario.

santuario-madonna-ciavanis

Raggiunto e superato l’abitato di Cantoira, in auto procediamo fino a raggiungere Chialamberto. Qui imbocchiamo la strada che sale sulla destra (indicazioni per Via Vonzo). Proseguiamo ora su strada tutta curve per circa 5 km e arrivati a Vonzo Superiore lasciamo l’auto nel parcheggio del paese. Inizia qui la nostra escursione verso il Santuario della Madonna del Ciavanis.

Dal parcheggio torniamo leggermente indietro sulla strada appena percorsa e imbocchiamo la strada asfaltata chiusa da una sbarra al transito veicolare.

Dopo alcuni tornanti e circa 30 minuti di camminata, arriviamo al bivio per Chiappili, una piccola ma bellissima frazione che ti consiglio di visitare.

santuario-madonna-ciavanis

Poco dopo la strada diventa sterrata e continua con diversi tornanti fino ad incontrare un altro bivio dove troviamo un singolare roccione sul quale sono state posizionate alcune statuette raffiguranti la Madonna.

santuario-madonna-ciavanis

Qui dobbiamo ignorare la strada che scende alla sinistra e che conduce all’Alpe Vassola e proseguire invece tenendo la destra.

Da qui in poi il bosco termina e la vista si apre, anche la pendenza della strada si fa meno marcata. Iniziamo già ad intravedere piccolo piccolo il Santuario della Madonna del Ciavanis. Ci sembra vicinissimo in realtà abbiamo ancora un po’ di percorso da fare perché la strada compie diversi tornanti.

santuario-madonna-ciavanis
santuario-madonna-ciavanis

Lungo la strada, poco prima dell’arrivo al santuario, troviamo l’indicazione che conduce al Roc dle Masche, raggiungibili in una ventina di minuti imboccando il sentiero in discesa. Proseguiamo su un tratto in costa che alterna salite a tratti di falsopiano.

santuario-madonna-ciavanis

Dopo circa 1.40h di camminata da Vonzo, arriviamo finalmente nel Vallone della Paglia dove, con una leggera discesa, raggiungiamo il santuario.

santuario-madonna-ciavanis

La vista da quassù è meravigliosa. Alla destra del santuario vediamo il Monte Bellavarda, mentre di fronte, la vista si apre sulla Val Grande e su tutte le più alte cime delle Valli di Lanzo. Un vero e proprio balcone panoramico.

santuario-madonna-ciavanis
santuario-madonna-ciavanis

Per il ritorno abbiamo percorso la stessa strada dell’andata.

Il Santuario della Madonna del Ciavanis come ti dicevo, è raggiungibile anche seguendo l’antico sentiero n. 326 per il Colle della Paglia e per il Passo Bojret, che parte dal parcheggio di Vonzo. Il primo tratto attraversa i prati di fronte al parcheggio, poi il sentiero entra nel bosco e sale abbastanza ripido superando diversi alpeggi e fino ad arrivare alla lunga scalinata di 366 scalini che porta al piazzale di fronte al Santuario.

Se ami i borghi alpini non dimenticarti di visitare il piccolo villaggio di Vonzo e, se hai più giorni a disposizione, visita anche i vicini borghi di Lities e Vrù. Se vuoi qualche dettaglio leggi il mio articolo sui borghi Alpini più belli delle Valli di Lanzo.

borghi-alpini-lanzo

Ti è piaciuta questa escursione al Santuario della Madonna del Ciavanis?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

Vieni con noi?

29 MAGGIO 2022
ESCURSIONE GUIDATA
al Santuario di San Besso