Dal Pian della Mussa al Rifugio Gastaldi

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Il Rifugio Gastaldi si trova nel comune di Balme, in provincia di Torino, sopra Pian della Mussa

Questo rifugio è stato la meta di una delle mie prime escursioni. Non ero abituata a camminare in montagna e non ero assolutamente allenata. È stata infatti un’impresa non da poco. Ricordo di essere arrivata al rifugio stanchissima, dopo mille soste e tanta fatica. Ho poi voluto riprovarci, anni dopo, e la scalata è andata decisamente meglio. Ora ve la racconto. 

Partenza per il Rifugio Gastaldi

Per raggiungerlo lasciamo l’auto nel parcheggio del Pian della Mussa, al termine della strada, prima dell’ultimo tornante che porta al Rifugio Città di Cirié. Da qui parte la nostra avventura verso il Rifugio Gastaldi, imboccando la strada sterrata sulla sinistra, ben segnalata, e oltrepassando la Stura poco più avanti. Il sentiero prende subito quota, con diversi tornanti, sale molto ripido e tortuoso.
Incontriamo, a quota 2300m, il Pian dei Morti, un verde ed esteso pianoro dove facciamo una breve sosta per riprendere fiato e riposare le gambe. Da qui la vista spazia verso tutto il Pian Della Mussa che ci sembra improvvisamente lontano e piccolissimo.

Verso il Rifugio Gastaldi

Qui al bivio prendiamo a sinistra e continuiamo la nostra ripida salita, sempre ben segnalata fino ad arrivare finalmente a un valloncello.

rifugio-gastaldi

Qui piccolo piccolo iniziamo ad intravedere il Rifugio Gastaldi con le sue inconfondibili finestre rosse che raggiungiamo in pochi minuti passeggiando in una bellissima e assolata conca.

Rifugio Gastaldi

La sua posizione è spettacolare. E’ proprio ai piedi di una delle cime più importanti delle Alpi Graie, la Bessanese (3.601m). E’ anche il punto di partenza per l’escursione che porta sulla cima della Ciamarella (3.767m), la più alta delle Valli di Lanzo. Abbiamo inoltre un bellissimo panorama verso la conca del Crot del Ciaussinè, coi suoi laghetti, e sulle vette circostanti.

rifugio-gastaldi

Ci siamo finalmente meritati un bel piatto di polenta, accompagnato da un’ottima birra artigianale e una sosta rigenerante al sole!!

La discesa avviene sullo stesso tracciato dell’andata.

Ritorno dal Rifugio Gastaldi

Ti è piaciuta questa escursione dal Pian della Mussa al  Rifugio Gastaldi?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’