La magia dei presepi nei borghi del Piemonte

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

La fredda stagione e il Natale quasi alle porte sono le condizioni ideali per fare un salto indietro nel tempo, andando alla scoperta dei piccoli borghi di montagna e dei paesini incantati del Piemonte, addobbati a festa e colmi di antiche tradizioni.

In questo momento dell’anno, infatti, questi piccoli borghi si animano con una straordinaria rassegna di presepi unici e originali dove si respira un’atmosfera particolare, davvero magica. Gli angoli più belli dei borghi del Piemonte fanno infatti da cornice a moltissimi presepi e Natività, frutto dell’abilità e dell’ingegno degli artigiani locali.

Il presepe, o presepio, è un’usanza antichissima per celebrare la natività di Gesù, da sempre tradizione molto sentita in Italia. Un’usanza che risale al 1220, quando San Francesco d’Assisi ricreò per la prima volta la scena della Natività all’interno di una grotta a Greccio, nel Lazio.

Ecco quindi una mia selezione di borghi in Piemonte da visitare a dicembre, per scoprire i presepi più originali o semplicemente per respirare il fascino del Natale in un luogo sospeso nel tempo.

presepi-piemonte

Il Presepe Gigante di Marchetto

Il Presepe Gigante di Marchetto si trovo a Mosso, frazione di Valdilana, in Provincia di Biella.

Nato nel 1980 a Marchetto, una piccola frazione montana del comune di Mosso, da cui prende il nome, è stato successivamente trasferito nel paese di Mosso, più grande e in grado di contenere i tanti visitatori che accorrono ogni anno. Questo è probabilmente una delle più grandi rappresentazioni natalizie italiane, conta infatti oltre 150 figure a grandezza naturale collocate lungo le vie, nelle piazze, sui balconi delle case o nei cortili del centro storico di Mosso.

Qui, l’intero borgo, si fa scenografia e si riempie di “vita”. La vita di un tempo, con rappresentazioni di antichi mestieri e del modo di vivere del passato, riprodotti nei luoghi e negli ambienti originali.

Perdersi in questo borgo è davvero suggestivo, soprattutto la sera. Il visitatore si troverà infatti a camminare tra le scene e i personaggi, rendendo il presepe vivo e animato.

Il presepe è visitabile gratuitamente e liberamente dall’8 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022.

Il Borgo di Vrù, tra singolari Natività e lo storico Presepe meccanico

Vrù è un borgo alpino a quota 1030 m, una piccola frazione del comune di Cantoia, in Val Grande, in Provincia di Torino. Visitare questo borgo è come entrare in un vero e proprio museo a cielo aperto. Ogni angolino racconta la storia degli abitanti che lo hanno popolato. Sotto il periodo natalizio girovagando tra le vie del paese è possibile ammirare piccoli presepi, Natività e altre decorazioni fatte con materiali di montagna e di recupero.

Da non perdere vi è anche lo storico presepe meccanico, frutto dell’ingegno e della passione di Francesco Berta, detto “Cichin”. Dal 1962, infatti, iniziò a costruire in una stanza della scuola un presepe, dove ha riprodotto fedelmente, con ingegno e maestria, la vita di montagna di un tempo con baite in pietra e personaggi di legno, scolpiti e dipinti a mano e vestiti con abiti di stoffa. Una vera e propria opera d’arte che si è tramandata fino ai giorni nostri grazie all’impegno di figli e nipoti che mantengono vivo il ricordo e la passione di “Cichin”.

“Chironio e i suoi presepi da scoprire”

Visitabili dall’11 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022, questi presepi si trovano nel piccolo borgo di Chironio, nel comune di Locana, in Valle Orco, in Provincia di Torino.

Anche qui, i vicoli del paese si animano di originali e insoliti presepi realizzati con materiali naturali, semplici ma di grande effetto. A pochi passi dal borgo, seguendo le indicazioni, si può raggiungere il suggestivo ponte romanico che fa da balcone ad una bellissima cascata. Ad attenderci, un singolarissimo presepe. Da non perdere!

La “Borgata dei Presepi" a Pezzetto

Pezzetto è una frazione di Ronco Canavese, in Provincia di Torino, nel Vallone di Fonzo, in Valle Soana. Ho scoperto questo luogo un po’ per caso e me ne sono subito innamorata. È un piccolo borgo antico di montagna, con case in pietra, sentieri e mulattiere.

Qui ogni anno gli artigiani del luogo ricreano, usando materiali come legno, pietra, ma anche utensili di uso comune, piccoli e grandi Natività che espongono per tutta la borgata.

Nascono così delle creazioni molto originali, alle volte anche stravaganti e simpatiche, ognuna frutto dell’immaginazione del suo creatore.

L' Abbazia di Vezzolano e il presepe artistico di Anna Rosa Nicola

L’Abbazia di Vezzolano si trova ad Albugnano in Provincia di Asti ed è un edificio religioso in stile romanico e gotico, tra i più importanti monumenti medievali del Piemonte.

Visitabile tutto l’anno gratuitamente, nel periodo invernale, sabato domenica e festivi. All’interno dell’Abbazia di Vezzolano, nella “cucina” della Canonica è possibile ammirare, nel periodo natalizio, il grande presepe realizzato a mano dalla restauratrice Anna Rosa Nicola. Una vera e propria opera d’arte con scene di vita quotidiana di fine ‘800 – inizio ‘900.

Il suo presepe è composto da piccole miniature in cera, grandi anche pochi millimetri, realistiche e realizzate con i materiali più strani, riciclati ed assemblati con particolare fantasia. Qui i personaggi della Natività popolano case, botteghe e strade, intenti in mestieri e faccende di vita quotidiana.

Troviamo la mamma intenta ad accudire il suo bambino, il panettiere, il fruttivendolo, l’orafo, la farmacia, la grotta della Natività, il tutto sospeso in un piccolo mondo senza tempo. Un presepe che vi lascerà sicuramente senza parole.  

Il presepe è visitabile dall’8 dicembre 2021 al 6 febbraio 2022, ogni sabato, domenica e festivi secondo l’orario di apertura dell’Abbazia.

Ti è piaciuta questa passeggiata tra i presepi del Piemonte?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

Vieni con noi?