Monti Pelati. Da Baldissero Canavese a Torre Cives

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

La Riserva Naturale dei Monti Pelati (conosciuti anche come Monti Rossi) si estende per un’area di circa 147 ettari all’imbocco della Valchiusella ed è compresa nei territori comunali di Baldissero Canavese, Vidracco e Castellamonte, a breve distanza dall’Anfiteatro morenico di Ivrea.

È un territorio unico dal punto di vista geologico, climatico e naturalistico. Qui le temperature sono più miti rispetto ai territori circostanti e anche per questo motivo la zona è abitata da animali e vegetali rari nel resto del Piemonte. Ciò ha fatto sì che nel 1993 l’area diventasse protetta a livello regionale e successivamente designata Sito di importanza comunitaria ed inserita in Rete Natura 2000 che ne tutela la biodiversità.

monti-pelati
monti-pelati

I Monti Pelati si presentano aspri, brulli e quasi completamente privi di vegetazione.  Il substrato che li costituisce è infatti la peridotite, una roccia di natura ultrabasica, ricca di magnesio e di origine profonda in quanto proveniente dagli strati superiori del mantello terrestre.

La natura del terreno e la scarsità d’acqua hanno reso difficile la crescita della vegetazione, rappresentata da pochissime piante ad alto fusto. Il territorio è per lo più ricoperto da cespugli radi, praterie aride e brughiere. Il bassissimo livello di inquinamento dell’aria ha permesso ai licheni la colonizzazione delle rocce, dando così un colore caratteristico al paesaggio che si presenta quasi “lunare“.

monti-pelati

Il colle più alto dei Monti Pelati, si trova a quota 581 m, e ospita il suo simbolo più conosciuto: la Torre Cives. Completamente in pietra e alta 11 metri, risale al XII secolo ed è stata molto probabilmente edificata per l’osservazione e la difesa del territorio della Valchiusella.

monti-pelati

Per raggiungere Torre Cives e fare una facile e breve escursione all’interno dei Monti Pelati sono possibili diversi itinerari, tutti su sentieri ben segnalati.

Io personalmente ho deciso di partire da Baldissero Canavese e di raggiungere da qui la torre. Di fronte al municipio, attraversata la strada, si imbocca Via Monti Pelati seguendo le indicazioni per Torre Cives.

Per comodità puoi impostare qui il navigatore.

monti-pelati

Il sentiero si addentra subito nella vegetazione iniziando a salire abbastanza ripido. La salita però non dura molto e il sentiero si fa in poco tempo quasi pianeggiante e anche la vista si apre. Il panorama da quassù è davvero spettacolare.

monti-pelati
monti-pelati

Continuando a seguire la traccia, si arriva ad un bivio. Noi procediamo verso destra, ignorando le indicazioni per la Cappella di S. Rocco. Attraversiamo ora in senso longitudinale, e quasi completamente in piano, tutta la riserva arrivando fino ai piedi del colle che ospita Torre Cives.

monti-pelati

Da qui, con un’ultima salita, raggiungiamo in brevissimo tempo la nostra destinazione.

Per il ritorno seguiamo la stessa via percorsa all’andata.

monti-pelati

Ti è piaciuta questa breve escursione attraverso i Monti Pelati?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

cima-bossola
Valchiusella, Valle Sacra e Alto Canavese

Anello Cima Bossola

Cima Bossola è una fantastica terrazza panoramica la cui vista spazia sulla Valchiusella, sull’Anfiteatro Morenico d’Ivrea, sulla pianura del torinese e su tutta la catena alpina occidentale.

leggi di più »

Ciao, mi chiamo Monica Maffei, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

Vieni con noi?

29 MAGGIO 2022
ESCURSIONE GUIDATA
al Santuario di San Besso