Cosa fare in Valchiusella. Esperienze, passeggiate ed escursioni

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Cosa fare in Valchiusella. Esperienze, passeggiate ed escursioni.

La Valchiusella è un territorio del Canavese lungo circa 25 chilometri, situato nella città metropolitana di Torino che prende il nome dal torrente Chiusella che lo attraversa.

La Valchiusella inizia tra i boschi e i prati delle colline sopra Ivrea e arriva fino al comune di Traversella. La bassa Valchiusella è un’area principalmente collinare che si affaccia sull’anfiteatro morenico di Ivrea ed è ricca di laghi e sentieri. L’alta Valchiusella è invece un’ area montana poco frequentata dal turismo di massa e per questo presenta molti aspetti incontaminati e selvaggi, è anche una zona ancora ricca di antiche borgate e fitti boschi.

In tutta la Valchiusella quindi, le passeggiate, le escursioni e le attività sicuramente non mancano. La varietà di esperienze che si possono provare sono davvero molteplici e ogni esigenza può essere facilmente soddisfatta. 

In questo articolo voglio quindi lasciarti qualche idea e qualche consiglio su cosa fare in Valchiusella, sia che tu voglia passarci una sola giornata o che tu voglia trascorrerci una breve vacanza facendo una totale immersione nella natura, nello sport e nel relax all’aria aperta.  

La Riserva Naturale dei Monti Pelati e Torre Cives

valchiusella cosa fare

All’imbarco della Valchiusella, arrivando da Torino, una facile escursione che ti consiglio di fare è quella che attraversa la Riserva Naturale dei Monti Pelati e raggiunge Torre Cives, posta sul colle più alto dei Monti Pelati, a quota 581 m. Attraverserai un territorio unico dal punto di vista geologico, climatico e naturalistico. Un territorio aspro, brullo, un paesaggio che si presenta  quasi “lunare”.

Il Lago di Meugliano e i Laghi di Alice

Se vuoi invece trascorrere un pomeriggio all’insegna del relax, il mio consiglio è quello di raggiungere il Lago di Meugliano e i Laghi di Alice, due luoghi ideali per passare una giornata di riposo in famiglia. Il Lago di Meugliano è uno specchio d’acqua circondato da boschi di conifere e latifoglie. Molto frequentato soprattutto nel periodo estivo e nei giorni festivi anche per via del ristorante situato proprio a ridosso del lago. 

I Laghi di Alice sono invece due, al principale si accede solamente da un’ampia spiaggia privata mentre il lago piccolo è caratterizzato da basse rive paludose e da un ampio canneto.

Le Guje di Gavarot

meugliano

Poco distanti dal Lago di Meugliano si trovano le Guje di Gavarot, piscine naturali scavate dal fiume Chiusella in cui è possibile rinfrescarsi e, per i più coraggiosi, anche fare il bagno.

Sono raggiungibili, in una quindicina di minuti, attraverso un facile sentiero che parte dalla strada provinciale e che si inoltra nel bosco. 

ALPaTREK Valchiusella

valchiusella cosa fare

Se ti dicessi che in Valchiusella è anche possibile praticare escursioni in compagnia di alpaca e lama? A Rueglio, un comune poco distante da Meugliano, Massimiliano con la sua famiglia alleva alpaca e lama e, grazie al suo progetto ALPaTREK Valchiusella, permette la scoperta del suo territorio attraverso passeggiate e trekking in compagnia dei suoi simpaticissimi animali.

Per questa esperienza noi abbiamo scelto l’escursione di 3 ore, consigliata per adulti e ragazzi dai 10 anni in su. Facile e poco impegnativa,attraversa il paese per poi immettersi nel bosco e arrivare fino al Colletto di Cria, con un dislivello totale di circa 200 metri. In alternativa è possibile scegliere la passeggiata di circa 70 minuti, adatta anche ai più piccoli.

Anello di Cima Bossola

valchiusella cosa fare

Meta molto conosciuta e frequentata è Cima Bossola che, dall’alto dei suoi 1510 m, domina l’intera valle. Una cima particolarmente panoramica ma nel contempo facile da raggiungere. Noi abbiamo percorso un giro ad anello che ci ha permesso di arrivare in cima partendo dal Colletto di Bossola. Abbiamo poi proseguito per arrivare al Rifugio Cima Bossola dove abbiamo fatto una gustosa sosta a base di prodotti tipici locali che ci ha ricaricato, rigenerato e ci ha dato le forze necessarie per terminare il nostro giro ad anello.

Il Rifugio Cima Bossola

Il Rifugio Cima Bossola è raggiungile anche in auto. Offre la possibilità di mangiare all’aperto nell’ampio spazio verde adiacente il rifugio o all’interno, dove l’ampia sala da pranzo ospita un bel camino ideale per un pranzo o una cena nei freddi mesi invernali. La cucina prevede i piatti locali, tipici di montagna, ma anche menù vegetariani e vegani.

Vi è presenta anche una rande camerata dotata di letti a castello e due camere più piccole. 

La fioritura dei narcisi

valchiusella cosa fare

In frazione Inverso, nei pressi del Colletto di Bossola, nei primi giorni di maggio potrai assistere alla fantastica fioritura dei narcisi. I prati della zona infatti, in questi giorni dell’anno, si riempiono di narcisi che creano vere e proprie distese bianche, uno spettacolo della natura e un appuntamento da non perdere!

Il “Sentiero delle Anime”

valchiusella cosa fare

Poco distante da Inverso vi è Traversella, l’ultimo comune della Valchiusella. Da qui parte il “Sentiero delle Anime”, uno degli itinerari più conosciuti della valle. Un percorso che permette di andare alla scoperta di rocce con incisioni rupestri (coppelle, croci e figure antropomorfe). Il sentiero si sviluppa principalmente in un bosco e termina alle baite di Piani di Cappia, un suggestivo punto panoramico in cui si trova l’ultima incisione del percorso.

Il Rifugio Bruno Piazza e la Palestra di Roccia

valchiusella cosa fare

Il Rifugio Bruno Piazza è un ottimo punto ristoro se percorri il “Sentiero delle Anime” ma anche base ideale per passare una notte immersi nella natura e nel silenzio più assoluto. Si raggiunge da Traversella con una facile passeggiata di 30 minuti nel bosco.

Arrivati potrai gustarti un buon tagliere di salumi e formaggi o un piatto di polenta fumante nella panoramica terrazza o nella sala interna. Se vuoi dormire qui puoi scegliere tra le camerate o la camera matrimoniale.

A pochi passi dal rifugio si trova la Palestra di Roccia di Traversella, una delle palestre di arrampicata più conosciute dagli appassionati di tutta Europa. Vi è qui la possibilità di scalare su circa 500 vie, di difficoltà che partono dal II grado fino all’8b. Vi è presente anche un’area appositamente attrezzata per i bambini. Le pareti sono esposte a sud ovest ad una quota tra i 1000 m e i 1300 m e si possono scalare in tutti i mesi dell’anno.

La Cascata di Fondo

Cascata di Fondo

Proseguendo invece oltre l’abitato di Traversella, lungo la strada che risale il corso del torrente Chiusella, incontrerai le frazioni di Chiara, Cappia, Succinto, Delpizzen, Cantoncello, Fondo e Tallorno. Si tratta di borghi dall’aspetto tipicamente alpino. Paesini ancora intatti con antiche baite e paesaggi da cartolina.

Arrivato a Fondo puoi visitarne il piccolo borgo raggiungibile solamente a piedi attraversando un antico ponte del 1727. Dalla Chiesa del paese, invece, seguendo la strada sterrata o il sentiero nel bosco, con una facile passeggiata di circa 15 minuti puoi raggiungere la bellissima e imponente Cascata di Fondo.

L’anello delle borgate Fondo – Tissone – Tallorno

valchiusella cosa fare

Se invece vuoi fare un’escursione leggermente più impegnativa puoi percorrere l’anello delle borgate Fondo – Tissone – Tallorno. Un anello che si conclude all’incirca in 2 ore attraversando questi piccoli borghi in pietra con antiche chiese, ponti romanici e ampie radure. Alla fine della passeggiata avrai modo di raggiungere la cascata di cui ti accennavo sopra.

Acini e Rose. Camere e appartamenti vacanze

Poco distante dalla Valchiusella, ma in posizione del tutto strategica per raggiungerla, puoi trovare a Montalenghe, la casa vacanze Acini e Rose. Qui Giorgia ha recuperato due antiche case del paese e ne ha fatto quattro soluzioni abitative dotate tutte di cucina attrezzata, grandi camere da letto, bagno privato e uno spazioso terrazzo dove pranzare e cenare all’aria aperta. Puoi trovare anche una piccola area benessere, l’ideale per rilassarsi dopo una giornata di trekking.

Data la sua posizione, da qui puoi raggiungere facilmente oltre che la Valchiusella, anche la vicina Valle Sacra, la Valle Orco, la Valle Soana e il Canavese, mete ideali per escursioni e passeggiate nella natura.

Grazie ad una collaborazione che abbiamo instaurato con Giorgia, se soggiorni presso la sua casa vacanze, potrai ricevere in pdf delle mini guide dettagliate su facili escursioni e passeggiate della zona. Potrai così avventurarti alla scoperta del territorio in piena autonomia e senza perderti nessuna esperienza.

Ora che sai nel dettaglio cosa fare in Valchiusella, quali sono le esperienze, le escursioni e le passeggiate che non ti puoi assolutamente perdere, non ti resta che partire all’avventura e alla scoperta di questa fantastica Vallata!

Hai trovato interessante questo articolo su cosa fare in Valchiusella?
Mettigli un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’

Vieni con noi?

29 MAGGIO 2022
ESCURSIONE GUIDATA
al Santuario di San Besso