Un santuario incastonato nella roccia: San Besso

CONDIVIDI IL POST

Il Santuario di San Besso si trova in Val Soana, la prima valle del Parco Nazionale del Gran Paradiso che si incontra entrando dal Piemonte. Risale al XVII secolo e si trova lungo quello che un tempo era il percorso di collegamento tra la Val di Cogne e il Canavese.

La particolarità di questo santuario è che, lateralmente, si trova incastonato in uno sperone roccioso: il Monte Fautenio.

Monte da cui, narra la tradizione, venne fatto precipitare San Besso che lasciò un’impronta sulla quale venne costruito il santuario a lui dedicato.

san-besso-santuario

Per raggiungere il Santuario di San Besso andiamo a Campiglia Soana e poco dopo l’ex Hotel Gran Paradiso possiamo lasciare l’auto nell’ampio slargo al termine della strada asfaltata.

Per comodità puoi impostare qui il navigatore.

Parte da qui la nostra escursione verso il santuario seguendo, per il primo tratto, la Reale strada di caccia, voluta da Umberto I nell’anno 1897, che conduce al Pian Azaria. 

Inizialmente la strada sale dolcemente, costeggiando un’area attrezzata in una fresca pineta. Raggiunto il ponte sul Torrente Campiglia la strada inizia a farsi leggermente più ripida.

santuario-san-besso (3)
santuario-san-besso (3)

Seguiamo quindi, in questo primo tratto, la stessa strada che conduce al Pian Azaria fino a quando non incontriamo, alla nostra destra le indicazioni per il Santuario di San Besso.  Abbandoniamo quindi la strada e iniziamo la nostra “vera” salita su sentiero.

santuario-san-besso
san-besso-santuario

Qui il sentiero sale molto rapidamente in un fresco bosco di larici e, seguendo le indicazioni per il sentiero 625 che conduce verso sinistra, in breve arriviamo ai ruderi di Ca’ Nuova, a quota 1819 m.

Da qui continuiamo a seguire il sentiero e le tacche bianco-rosse sempre ben visibili. Dopo un ultimo tratto nel bosco arriviamo finalmente in un vallone, dove la vista si apre davanti a noi e da dove  riusciamo già ad intravedere in lontananza il Santuario di San Besso.

santuario-san-besso (3)

Raggiungiamo Grangia Ciavanis, a quota 1876 m e, con un’ultima ripida salita su un pendio erboso, giungiamo finalmente al santuario.

san-besso-santuario
san-besso-santuario

Il santuario fu costruito nel XVII secolo e completato nel 1669. Negli anni successivi sono stati eseguiti lavori di ampliamento dei locali pe accogliere i numerosi  e il pellegrini e lavori di restauro intorno al 1857 e il 1985.

Nei pressi del santuario vi è anche il rifugio alpino Bausano (rifugio NON gestito).

Il santuario è da sempre luogo di grande devozione popolare da parte della gente delle vicine valli del canavese e valdostane, Oggi, il santuario è in particolare meta di due pellegrinaggi: il 10 agosto e il 1° dicembre. 

san-besso-santuario

Il Santuario di San Besso è raggiungibile anche da Piamprato con un percorso più panoramico ma anche più lungo, attraverso il colle della Borra, oppure da Cogne, attraverso il Colle dell’Arietta, con un’escursione piuttosto lunga e impegnativa.

Se aggiriamo il Monte Fautenio possiamo raggiungerne in pochi minuti la cima sulla quale è stata posta una piccola cappella e una croce, a quota 2072 m.

san-besso-santuario

Ti è piaciuta questa escursione al Santuario di San Besso?

Seguimi su Instagram e Telegram per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Richiedimi la traccia gpx del percorso lasciandomi un commento in fondo a questo articolo. La riceverai via e-mail quanto prima. 

0
PASSI A/R

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

Partecipa alle nostre escursioni guidate di gruppo

Potrebbe anche piacerti

I prodotti che ti consiglio

Ho selezionato per te una serie di prodotti utili per praticare escursionismo in sicurezza e comfort. 

2 risposte

  1. Ciao
    Valle del’ tutto sconosciuta a noi si accettano volentieri consigli per una bella escursione con i bambini

    1. Ciao Mara. Se volete portare i bambini a fare una bella passeggiata potreste optare per il Pian Azaria. L’escursione é facile e presenta un dislivello minimo. Si parte proprio dallo stesso punto di partenza per il Santuario dimSan Besso. Se vi interessasse abbiamo organizzato una notturna per l’11-08 proprio al Pian Azaria. Buone passeggiate. Monica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 × due =

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’