Le più belle cascate in provincia di Torino

CONDIVIDI IL POST

Share on facebook
Share on twitter
Share on reddit
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Le cascate sono il simbolo di cambiamento e rinascita, difficile non lasciarsi affascinare da questo spettacolo della natura.
La loro imponenza mi trasmette vitalità e forza, rimarrei per ore ad ammirarle e ad ascoltare il loro scorrere rumoroso sulle rocce.

In provincia di Torino, durante le mie escursioni ne ho trovate molte, ma alcune di queste mi sono rimaste particolarmente impresse e voglio fartele conoscere. Sono tutte molto facili da raggiungere, richiedono camminate brevi e di facile percorrenza.

ECCO QUINDI LE 7 CASCATE IN PROVINCIA DI TORINO CHE NON POTETE ASSOLUTAMENTE PERDERE:

1- Cascata di Fondo

Cascata di Fondo

La cascata di Fondo si trova nell’omonima frazione del comune di Traversella, in Valchiusella, in provincia di Torino.
La si raggiunge con una facile passeggiata di circa 20 minuti su strada carrozzabile oppure percorrendo un sentiero nel bosco.

In estate molti la raggiungono per fare il bagno nella piscina naturale che si trova ai suoi piedi. Essendo molto frequentata dai turisti vi consiglio di venirci in settimana in modo da avere la cascata tutta per voi!
Non dimenticatevi anche di fare una visita al piccolo borgo di Fondo, è molto caratteristico e vi farà fare un tuffo indietro nel tempo.
Per qualche informazione più dettagliata leggi qui il mio articolo sulla cascata di Fondo.

2- Cascata di Noasca

cascata di Noasca

La cascata di Noasca si trova in Valle Orco, nel paese di Noasca, in provincia di Torino.
La sua particolarità sta nel fatto che la si può ammirare dal retro, diciamo, da dietro le quinte.
La si raggiunge con una passeggiata nel bosco di circa 10 minuti e con un dislivello di 40 metri. Una volta arrivati al suo cospetto ed entrati in una caverna, ci si trova improvvisamente dietro di lei e la si può così ammirare da un’angolazione del tutto privilegiata. Una meraviglia della natura.
Se vuoi approfondire puoi leggere qui i dettagli per raggiungerla.

3- Cascata d'Ovarda

Cascata d'Ovarda

La cascata d’Ovarda si forma dalle acque dei rii Ru ed Ovarda e l’ho scoperta percorrendo l‘anello storico di Lemie. Si trova infatti in Val di Viù, a Lemie, in provincia di Torino.
Raggiungerla è davvero semplice e il percorso è adatto a tutti. Lasciata l’auto nel comodo parcheggio a bordo strada in Via Roma (la via principale che attraversa Lemie), imbocchiamo Via Villaretti, una stradina acciottolata che sale nell’abitato. Da qui, seguendo i cartelli indicatori, in meno di 10 minuti arriviamo a questa bellissima cascata.
Se volete, potete proseguire e percorrere anche voi l’anello storico di Lemie. Attraverserete paesaggi completamente immersi nella natura, cappelle votive in punti molto panoramici e bellissime borgate. Potete leggere qui qualche dettaglio sul percorso.

4- Cascate di Novalesa

Cascata di Novalesa

Le cascate di Novalesa si trovano in Val di Susa, a Novalesa. Sei di queste sono sempre visibili, mentre in periodi particolarmente piovosi si arriva a vederne addirittura più di dieci. Io ho potuto visitarne tre.
La prima si trova nei pressi dell’Abbazia di Novalesa, è la cascata del Rio Bard e la si raggiunge attraverso un sentiero nel bosco in circa 15 minuti.
Le altre due cascate che ho avuto modo di vedere sono quella del Rio Claretto e quella del Torrente Mardarello. Si raggiungono in circa una ventina di minuti a piedi, dopo aver lasciato l’auto nell’ampio parcheggio al fondo dell’abitato di Novalesa, in Via Roma, dove termina la strada. Sono entrambe altissime e imponenti. Uno spettacolo della natura!!!
Puoi leggere qui il post completo dell’escursione.

5- Cascata della Gorgia di Mondrone

Gorgia di Mondrone

La cascata della Gorgia di Mondrone si trova in Val d’Ala, in frazione Mondrone di Ala di Stura, in provincia di Torino.
Raggiungerla è veramente facile, partendo dalla chiesa di Mondrone si attraversando verdissime radure e percorrendo un ultimo tratto di sentiero in discesa nel bosco. Una volta arrivati al ponte ricordatevi di oltrepassarlo e imboccare il sentiero che troverete alla vostra destra. In 5 minuti arriverete dove si creano i primi salti della Gorgia e si forma una bellissima piscina naturale.
Puoi leggere qui l’itinerario dettagliato.

6- Goja del Pis

Goja del Pis

La Goja del Pis si trova in Val di Susa, ad Almese. Per raggiungerla parcheggiamo l’auto vicino ad una piccola centrale idroelettrica e iniziamo a salire su strada asfaltata fino alla frazione Gambabosco. Qui, in corrispondenza dell’ultimo tornante, prendiamo una deviazione sulla sinistra. Iniziamo così a camminare sul sentiero, a tratti nel bosco e a tratti attraversando bei punti panoramici sul Rio Messa. Con una passeggiata di 15-20 minuti arriviamo finalmente alla bellissima gola. Qui in estate è possibile fare il bagno e quindi nei fine settimana è affollatissima.

7- Cascata del Roc

cascate provincia di Torino

La cascata del Roc si trova a Noasca, nel Vallone del Roc, nel Parco Nazionale del Gran Paradiso.
Raggiungerla richiede una camminata di circa 1.30h con partenza da Balmarossa, una borgata di Noasca. Questa imponente cascata si trova al termine de “Il Circuito Sentiero Natura Borgate del Roc”, una facile escursione che si snoda attraverso vecchie borgate abbandonate.

Puoi leggere qui l’itinerario dettagliato.

Ora che avete una piccola guida sulle cascate più belle della provincia di Torino non vi resta che preparare lo zaino e partire all’avventura.

Questo articolo è in continuo aggiornamento con nuove cascate e nuove scoperte!

Ti è piaciuto questo articolo?
Mettile un “mi piace” e seguimi anche su Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato e non perderti altri racconti!

Se ti stai preparando per la tua prima escursione in montagna ti lascio qualche consiglio per partire preparato.

Spero che anche tu possa trovare nella montagna una grande Maestra di vita!

A presto.

Potrebbe anche piacerti

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata nel 1987 e vivo in provincia di Torino, in un paesino del Canavese. Ho la passione per le gite fuori porta – soprattutto nella mia Regione – per le escursioni in montagna, le passeggiate nei borghi alpini e i viaggi all’estero. Mi piace vedere posti nuovi, gente nuova, conoscere e vivere culture diverse dalla mia. Ma mi piace anche stare in solitudine nella natura, respirare aria fresca e ascoltare i suoni della montagna.

Seguimi sui social

20 risposte

  1. Mamma mia, che sogno queste cascate! Intanto, non immaginavo assolutamente che nella provincia di Torino ci fossero così tante cascate e percorsi, ma sicuramente ora ho un sacco di idee per approfondire questi dintorni della città! A me e al mio compagno piacciono molto questi luoghi naturalistici, infatti prima della pandemia volevamo organizzare diverse uscite, proprio in tema cascate! Speriamo di poter riprendere il discorso!

    1. Sono fantastiche le cascate…purtroppo le foto non rendono giustizia alla loro bellezza. Trovarsi al loro cospetto è un’emozione che non si riesce a descrivere in nessun modo! A presto!

  2. Ho abitato per diversi anni sia vicino a Novalesa che ad Almese (sono originaria della Val di Susa), ma non sono mai andata a vedere le cascate! Ora me le segno così possono diventare una buona escursione da fare con mio figlio!

    1. Piaceranno tanto sia a te che a tuo figlio! Te le consiglio come passeggiata alternativa! Tra l’altro sono tutte molto facili da raggiungere.

  3. Che bell’articolo! Considera che durante le settimane di zona gialla nel Lazio, sono andata a caccia di cascate anch’io, e sono rimasta stupita di quante ce ne fossero. Ma vedo che anche il Piemonte non scherza!

  4. Non sapevo assolutamente che la Provincia di Torino avesse delle cascate così belle! Io amo l’acqua in tutte le sue forme e le cascate mi attirano molto: Torino è a sole 2 ore da qui quindi non vedo perchè non sfruttare i prossimi weekend alla scoperta di questi luoghi naturali davvero fantastici!

  5. Mi hanno sempre affascinato le cascate fin da piccola, hanno un qualcosa di magico che mi lasciano sempre a bocca aperta. Il Piemonte lo conosco veramente pochissimo, ma mi salverò questo articolo per il primo passaggio che farò da quelle parti.

    1. Grazie, spero di aggiornarlo presto con nuove cascate e se capiti da queste parti fammelo sapere così posso lasciarti qualche dritta! 🙂

  6. Bellissime queste cascate e questi percorsi. Peccato che per me la provincia di Torino sia lontana, sarebbe molto bello provare le tue passeggiate ed escursioni per scoprire questi luoghi immersi nella natura!

  7. Ma che meraviglia! Io in Piemonte mi sono sempre limitata alla val Borbera per cercare cascate, e ce ne sono, ma queste sono maestose! Grazie mille per questo articolo, prenderò sicuramente spunto per le prossime escursioni!

  8. Ma che meraviglia è la cascata del Roc?
    Comunque penso che, spesso, ci si dimentichi quanta natura bella e incontaminata sia in mezzo a noi. Io in primis! Non avrei mai detto che ci fossero così tante belle cascate in questa zona!

    1. La cascata del Roc è magnifica. Vista in primavera poi è particolarmente maestosa. Trovo sia molto bella anche la passeggiata che ti porta a vederla, leggera e completamente immersa nella natura!

  9. Mi piacciono un sacco le cascate e trovo particolarmente bella quella di Fondo. Il percorso nel bosco è semplice da fare? Non sono un’esperta escursionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di raccontapassi

SARAI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITA’